Logo San Marino RTV

Tra maggioranza e opposizione scontro su più fronti, dalle proposte in Consiglio a Cassa

3 mar 2019
Consiglieri di opposizione
Consiglieri di opposizione
Scontro acceso tra maggioranza e opposizione, su più fronti. Critiche di Adesso.sm al progetto di legge presentato da Democrazia in Movimento per la “Valorizzazione della rappresentanza della minoranza consiliare”. La maggioranza bolla il testo come antidemocratico e parla di una proposta legislativa per modificare gli equilibri democratici consiliari e con lo scopo di conferire alle minoranze le presidenze di tutte le commissioni. Altro meccanismo contestato è, scrive Adesso.sm, la “non partecipazione al voto di tutti i consiglieri di maggioranza” per la nomina di cariche di pertinenza delle opposizioni. Critiche anche agli interventi di Dc, Ps e Psd in merito.

Le opposizioni intervengono invece sulla nomina al ruolo di amministratore delegato in Cassa di Risparmio. Ad indicare l'indirizzo per la nomina, per Dc, Rete, Mdsi, Psd e Ps, deve essere il Consiglio grande e generale e non solo il segretario di Stato alle Finanze, Eva Guidi, e la maggioranza. Questo, spiegano, perché ciò potrebbe servire a fare l'interesse dei cittadini ristrutturando Cassa. Per il Cda, proseguono, servono figure con “comprovata esperienza in ristrutturazioni bancarie e recupero crediti”. Ma si vocifera, scrivono le minoranze, che “i tre nominativi prescelti dalla Segreteria Finanze siano ampiamente inadeguati”. Alla banca e al Paese "non servono altri yes men al servizio del Governo o di chi per esso”, si legge ancora nel comunicato.

mt