Logo San Marino RTV

Trump: "servono confini forti. Guardate che caos in Europa". Sale la protesta

29 gen 2017
Trump: "servono confini forti. Guardate che caos in Europa". Sale la protesta
Il presidente Usa Trump, incurante delle proteste, rilancia con un tweet la convinzione secondo la quale 'Il nostro Paese ha bisogno di confini forti e di controlli rigidi, ADESSO. Guardate a quello che sta succedendo in Europa e, anzi, in tutto il mondo - un caos orribile!', scrive. Ma la protesta contro l'ordine esecutivo contro gli arrivi da sette paesi islamici si allarga. Anche i Repubblicani mettono in guardia il Presidente: 'le nostre fonti migliori contro il terrorismo islamico sono i musulmani. Serve attenzione'.Un giudice federale di New York ha emesso un'ordinanza che blocca i rimpatri forzati, ma è caos e proteste negli aeroporti, fra chi vi viene trattenuto non potendo entrare negli Usa e le dimostrazioni all'esterno degli scali entrare, lasciateli entrare'. E nella grande mela entrano in campo contro il tycoon anche i tassisti del Jfk che protestano.
L'Europa si schiera direttamente per bocca dei suoi leader principali contro la scelta del presidente americano. Il premier Gentiloni sottolinea che 'l'Italia è ancorata ai propri valori. Società aperta, identità plurale, nessuna discriminazione. Sono i pilastri dell'Europa'. La cancelliera Merkel attacca, facendo sapere che lo stop agli ingressi da alcuni Paesi non è giustificato. E la stessa premier britannica, prima leader europea ad incontrare il presidente negli Usa, non è d'accordo con il suo ordine esecutivo. Ancor più netto il ministro Boris Johnson: 'divisivo e sbagliato stigmatizzare in base alla nazionalità'.