Udp: otto giorni di lavori per un Consiglio che si annuncia caldo

17 ott 2018
Udp: otto giorni di lavori per un Consiglio che si annuncia caldo - È un <strong>Ufficio di Presidenza </strong>fiume. Si va per le lunghe, con le dimissioni di Margiot...
È un Ufficio di Presidenza fiume. Si va per le lunghe, con le dimissioni di Margiotta che spostano l'attenzione su commissioni da ridefinire alla luce del nuovo regolamento consiliare.
Manca ancora l'ufficialità, la riunione è ancora in corso, ma al momento il Consiglio dovrebbe riunirsi da lunedì 22 a mercoledì 31 con sedute serali. All'ordine del giorno la presa d'atto delle dimissioni di Celli e la sua sostituzione con Eva Guidi alla Segreteria Finanze.

Dovrebbero arrivare in seconda lettura il progetto di legge sulla dirigenza medica, la disciplina della frode sportiva, la seconda variazione di bilancio e le modifiche alla legge a sostegno dello sviluppo economico. Tra gli argomenti proposti dal Congresso all'Ufficio di Presidenza troviamo, in prima lettura, la modifica della legge sulla cittadinanza, la legge sulle giunte di Castello, il pdl a tutela dei titolari di obbligazioni subordinate emesse da Asset e l'avvio della prima fase di sperimentazione delle indicazioni curricolari per la scuola sammarinese.

Riflettori puntati anche sulla giustizia, con la procedura di nomina di un Commissario della legge, e sulle telecomunicazioni, con la nomina dell'Authority. Sotto la lente anche la gestione rifiuti.

Sarà un Consiglio infuocato, dopo gli ultimi avvenimenti sul fronte giudiziario e politico. Premesse ad un Comma Comunicazioni particolarmente acceso, anche alla luce delle decisioni da prendere sugli Npl Delta. Intanto il Pdcs chiede di inserire un comma con il riferimento del governo sull'eventuale richiesta di prestito al Fondo Monetario.

MF