Logo San Marino RTV

Unanimità in Consiglio per l'Odg a tutela del ruolo dei consiglieri dopo denuncia in Lussemburgo ad Elena Tonnini

25 gen 2018
I lavori consiliariUnanimità in Consiglio per l'Odg a tutela del ruolo dei consiglieri dopo denuncia in Lussemburgo ad Elena Tonnini
Unanimità in Consiglio per l'Odg a tutela del ruolo dei consiglieri dopo denuncia in Lussemburgo ad Elena Tonnini - Nella seduta serale il Consiglio Grande e Generale ha approvato all'unanimità l'Ordine del Giorno so...
Nella seduta serale il Consiglio Grande e Generale ha approvato all'unanimità l'Ordine del Giorno sottoscritto da tutte le forze consiliari dopo che Elena Tonnini, di Rete, ha rivelato all'Aula di aver ricevuto notifica di comparizione, da parte del tribunale del Lussemburgo, a seguito di una richiesta risarcitoria dell'azienda Advantage Financial di Francesco Confuorti. Richiesta avanzata per dichiarazioni che il consigliere Tonnini ha fatto durante un suo intervento in Consiglio lo scorso 18 ottobre. L'odg “impegna il governo, attraverso il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, a dare immediato impulso alle relazioni diplomatiche esistenti tra San Marino e gli Stati esteri, e quindi ad avviare ogni relazione utile a ribadire, nel rispetto del principio di indipendenza di ciascuno Stato, l'insindacabilità delle funzioni parlamentari sammarinesi, nonché ad avviare iter normativi finalizzati a rafforzare la tutela parlamentare per le idee e i discorsi pronunciati nell'ambito della proprie funzioni pubbliche”. C'è stata anche la presa d'atto della graduatoria del concorso per un Giudice D'Appello: il punteggio piu' alto è stato ottenuto da Francesco Caprioli.
Bocciata l'istanza d'arengo per la tutela del patrimonio arboreo, approvata quella per la riapertura dei termini per il mantenimento della cittadinanza di chi al compimento del 18° anno di età non ha esercitato l'opzione ed è stata approvata anche quella che rende inammissibili le istanze d'arengo che contengono incitazioni all'odio, alla discriminazione, e calunnie, ingiurie e diffamazioni di individui vivi o defunti.

l.s.