Logo San Marino RTV

L'Upr ribadisce il no alla patrimoniale

25 apr 2013
L'Upr ribadisce il no alla patrimoniale
L'Upr ribadisce il no alla patrimoniale
L' Unione per la Repubblica ribadisce la ferma contrarietà alla patrimoniale e all’aumento della pressione fiscale e rinnova le proposte di una sanatoria edilizia e della cessione dei frustoli. Il provvedimento ipotizzato dalla maggioranza – afferma l'Esecutivo dell'UPR – è finalizzato esclusivamente a compensare lo sbilancio dei conti pubblici e a rimborsare i frontalieri, senza destinare neanche un euro allo sviluppo. Sul documento scaturito al tavolo dello sviluppo, l'UPR avrebbe auspicato misure per rilanciare la competitività e interventi straordinari di liberalizzazione degli investimenti, già dalla imminente sessione consigliare, dando massima priorità anche alla moratoria sui mutui. Al Governo contestano un fortissimo e colpevole ritardo rispetto ai tempi delle imprese e dei lavoratori. Sul fronte politico l'esecutivo UPR, che sabato 18 maggio terrà il suo congresso, esprime un giudizio positivo sul Congresso del Partito Socialista. E auspica che il rapporto con prosegua e si consolidi in termini di prospettiva politica.