Logo San Marino RTV

Ancor prima della ruota comparve il dildo

Pare da ritrovamenti che la ruota è molto antica, ma quella i giocattoli sessuali lo sono molto, molto di più.

di Mirco Zani
11 dic 2019
Ancor prima della ruota comparve il dildo

Ormai ogni dubbio è fugato, la ruota è sicuramente molto antica, ma qualcosa lo di più ed è il "dildo". E' noto che la ricerca del piacere anche attraverso la masturbazione nasce insieme all'uomo e con lui si evolverà.  Andiamo con ordine, la ruota risale al 3.500 a.C. mentre per il primo oggetto sessuale a forma fallica creato con lo scopo ludico bisonga risalire ad un epoca ben nove volte più antica di quella citata. Aleggia ancora un certo disaccordo tra gli studiosi che hanno idee discordanti su chi sia effettivamente l'oggetto più antico, ma grazie all'oggetto ritrovato alle "Gole dell'Inferno" nel territorio francese di "Les Eyzies-de-Tayac-Sireuil", costituito da pietra e osso usato come giocattolo sessuale, sono sicuri che risalga all'epoca paleolitica.

Da sempre sesso e eros hanno lasciato dietro di loro una scia di oggetti o simulacri che ci sono stati da guida su come fosse quella parte di vita quotidiana dei nostri predecessori, accompagnando contemporaneamente la nostra esistenza. Ormai è certo che alcuni oggetti a forma fallica di varia grandezza fossero utilizzati anche per scopi religiosi, al contempo, falli in pietra di natura simbolica hanno accompagnato la storia dell'uomo. Va detto che molti scienziati non sono concordi nell'affermare che tutti gli oggetti con quella particolare forma siano nati per fini sessuali, ma anzi sostengono siano comuni "attrezzi da lavoro" scontrandosi co gli studiosi che al contrario sostengono si tratti di veri e propri oggetti sessuali. a conferma ci sarebbe un fallo verde interamente in pietra di giada il cui ritrovamento avvenne in Cina e che fa bella mostra di se presso il Museo dell’Antica Cultura Sessuale di Shanghai

.

Un  giocattolo sessuale 6.000 anni fa. Ritrovamenti di dildo appartengono anche all’Antica Grecia, chiamati "olisboi", erano intagliati nel cuoio dai calzolai e riempiti di stoffa. Di loro ne parla persino il commediografo greco Aristofane nella sua  "Lisistrata" dove le donne greche per protesta si uniscono in uno sciopero del sesso contro i loro uomini impegnati nella lunga guerra del Peloponneso.

 Ora, se chi sia nato prima fra l'uovo o la gallina il dubbio resta, tra la ruota e il dildo no!