Logo San Marino RTV

Buon compleanno Teddy

Nasceva il 26 Marzo 1950 a Philadelphia Theodore "Teddy" DeReese Pendergrass sr.

di Mirco Zani
26 mar 2020
Buon compleanno Teddy

Theodore DeReese Pendergrass  per tutti "Teddy" da quel 26 marzo le cose per lui non si erano messe bene subito. Da piccolo viene abbandonato dal padre Jesse che poi morirà assassinato nel 1962, crescendo con la madre Geraldine Epps. Teddy giovanissimo inizia a cantare nelle chiese della sua città Natale eseguendo brani gospel, impara da autodidatta a suonare il tamburo. Frequenta gli studi alla Thomas Edison High School, ma li abbandona verso la fine degli ani sessanta, per entrare nei  The Cadillacs come batterista, poi gli stessi si uniranno a  Harold Melvin & The Blue Notes e Teddy per volere dello stesso Harold Melvin diventa voce solista nel 1970 sostituendo John Atkins, costretto a dare forfait durante un tour a causa di una malattia.



Assieme alla band Harold Melvin & the Blue Notes, incide brani celebri, quali "I Miss You, Bad Luck", "Wake Up Everybody", "The Two Million Seller", "If You Don't Know Me by Now" e "Don't Leave Me This Way". Tutto bene fino al 1976 quando in seguito a divergenze proprio con Melvin lascia la band,  formando un nuovo gruppo col nome di "The Blue Notes". Poi per evitare confusioni lascia e decide di spiccare il volo da solista. E' del 1977 il suo primo album da solista Teddy Pendergrass, su etichetta Philadelphia International, ne inciderà 20 nel corso della sua carriera, e d è subito disco d'oro come il secondo e il terzo, così fino al quinto del 1981 "It's Time for Love". Con i dischi d'oro arrivano anche varie nomination ai "Grammy Award" come miglior album di un nuovo cantante pop nel 1977, come miglior cantante R&B nel 1978, per il miglior singolo R&B nel 1979 (per Close the Doors) e nel 1982 (per I Can't Live Without Your Love).

I suoi due ultimi album sono stati due raccolte, "Love Songs Collection" e "The Essential Teddy Pendergrass", pubblicate rispettivamente nel 2004 e nel 2007. Collaborò con vari artisti, tra cui Whitney Houston, con cui incise nel 1984 il brano "Hold me" , inserito nel suo album "Love Language" del 1984, oltre che nel primo album della Houston (1985).


Ricevette 5 volte la nomination al Grammy Awards, nel 1979, nel 1982, nel 1989, nel 1992 e nel 1994. Abbandonò la carriera discografica nel 2006, dopo oltre 35 anni e a 24 anni da un incidente stradale che lo costrinse a passare gran parte della sua vita su una sedia a rotelle al quale dedicherà l'album "Truly Blessed" e in particolare la canzone "Glad to be Alive" cantata in coppia con "Lisa Fisher".


Ammalatosi di cancro al colon, Teddy Pendergrass muore a soli 59 anni il 13 gennaio 2010 al Bryn Mawr Hospital di Filadelfia.