Logo San Marino RTV

"Chiudete le finestre del Conservatorio! Troppa musica!"

E' la protesta di alcuni cittadini di Palermo verso gli studenti dello Scarlatti

di Lia Fiorio
5 giu 2019
"Chiudete le finestre del Conservatorio! Troppa musica!"

Al grido di "Non riusciamo a dormire!" i residenti di alcune vie vicine al prestigioso Conservatorio Scarlatti di Palermo hanno dato inizio ad una raccolta firme per chiedere ai dirigenti della scuola di far suonare gli allievi con le finestre chiuse, anche se le temperature in Sicilia sono già proibitive. Purtroppo al momento il Conservatorio non ha climatizzazione, nè aule insonorizzate, e quindi le note, ammettiamolo a volte "out of tune", invadono le strade e le case vicine. 

I vicini accusano: "Dodici ore di musica ininterrotta sono davvero insopportabili." Percussioni, canti, strumenti diversi creano una "colonna sonora" che gli abitanti definiscono caotica. A ottobre, è stata firmata anche una disposizione per la didattica che regolamenta le prove, da eseguirsi a finestre chiuse, tranne per i ricambi d'aria. A luglio ci sarà l'insonorizzazione di tre aule, nel frattempo si spera che i vicini siano più comprensivi verso questi giovani talenti.