Logo San Marino RTV

Con Achille Lauro si ritorna al 1990

La malinconia per quel decennio...

di Catia Demonte
5 nov 2019
Con Achille Lauro si ritorna al 1990

Il nuovo singolo di Achille Lauro: 1990. Un pezzo malinconico che racconta un amore struggente e la solitudine che ne consegue. La ripresa del ritornello-tormentone di Be My Lover del La Bouche, un brano disco anni '90, ma invece di incendiare la pista, c'è il lento sprofondare nell'ossessione e nel possesso per una lei che non contraccambia i suoi sentimenti. L' immagine che accompagna la canzone, riprende una foto iconica di Britney Spears, segnando il primo capitolo di una nuova serie di brani che rievocano il decennio degli anni ’90. Se avete apprezzato l'album "1969", qui non troverete la stravaganza di "Delinquente" o "Rolls Royce", ma qualcosa di più intimo. 

E' lo stesso Achille Lauro a presentare il suo progetto con queste parole: «Sono nato nel ’90. Ricordo che da bambino, e poi da adolescente, la musica che ascoltavo creava emozioni talmente forti da diventare oggi un ricordo a tratti malinconico. Erano gli anni delle boy band, la musica dance anni ‘90 dominava i dancefloor di tutto il mondo, con quel suo sound inconfondibile e quel suo spirito libero ed euforico, emblema di una giovinezza spensierata. Erano gli anni in cui sono comparsi i Daft Punk, Corona, gli Eiffel 65 e Gigi D’Agostino solo per citarne alcuni. Alla fine del 2017, dopo aver scritto “Rolls Royce” e quasi l’intero album “1969”, i ricordi d’infanzia e della mia adolescenza mi hanno portato alla mente le sonorità anni ‘90 e la musica dance».

Siamo dunque arrivati al primo capitolo dei questa nuova fase annunciata dal cantante e grazie alla collaborazione con Boss Doms e Gow Tribe, è riuscito a fare sua anche una hit come "Be My Lover". Ennesima prova di autentica genuinità.