Logo San Marino RTV

Consolle unica, un sogno con contorni di realtà

Segnali di cammino comune tra Sony (Playstation) e Microsoft (XBox)

di Mirco Zani
10 set 2019
Consolle unica, un sogno con contorni di realtà

Playstation & Xbox rivali come due squadre di calcio della stessa città quella dei Videogames. Da sempre rivali si sono date battaglia a suon di esclusive sfornando giochi sempre più simili a film, per grafica e avvincenti come libri d'avventura, come storie. Ora hanno stretto un accordo per la condivisione delle reciproche conoscenze e tecnologie nel campo del cloud e dell’intelligenza artificiale. L'accordo comunicato ufficialmente  dai due colossi dell'elettronica mondiale e sancito dalla foto, storica, dei due responsabili delle aziende " Kenichiro Yoshida e Satya Nadella", abbottonati come sempre però alla voce "Dettagli".

 A stuzzicare le fantasie dei videogiocatori è da sempre quella di una  Console Unica, che in questa nuova epoca, dove il mondo del gaming sembra sempre più proteso verso il cloud, probabilmente dovrebbe cambiare nome e chiamarsi Piattaforma Unica o Profilo Unico va benissimo.  Che meraviglia! L’idea di avere, in un prossimo futuro, un PlayStation Network meglio funzionante, attira parecchio, ma questo non è neanche particolarmente impossibile, da realizzare.  Altro sogno eliminare le "esclusive" ovvero potere giocare un videogame su entrambe le consolle conprando magari lo stesso. Pensate anche come sarebbe bello e più comodo, caricare nel cloud, sempre a mano, i salvataggi di un gioco che si vuole continuare a giocare sulla PS4 di un amico (o della casa al mare), come nella Playstation 1 ad esempio.

L'intreccio insomma andrebbe a colmare i gap l'una dell'altra, sempre con l'obbiettivo di arrivare alla unica macchina frutto delle competenze dei due colossi del video intrattenimento. La possibilità di vedere le produzioni Sony sulle piattaforme Microsoft, e viceversa, sarebbe fantastico per tutti i videogiocatori. Allavigilia del cambio generazionale delle consolle Playstation 5 (Sony) e Xbox Scarlett (Microsoft), non possiamo lasciare fuori da tutto questo bel sogno anche la Nintendo che per correttezza va ricordato essere la mamma dei Videogiochi in assoluto. La filosofia di questa azienda giapponese da sempre è stata quella di favorire la giocabilità spesso a scapito di una grafica spesso legnosa e passateci il termine non al passo coi tempi. Gli amanti la chiamano alternativa. Ma anche la Nintendo potrebbe portare all'interno di una eventuale e futura unione esperienza e idee davvero notevoli che andrebbero ad arricchire e rendere la cosa davvero irresistibile.

Un unico profilo per giocare tutto con tutti e l’idea non è mai sembrata così realizzabile come in questo periodo.