Logo San Marino RTV

Gianni Togni e il suo "Futuro Improvviso"

Nuovo album per il cantautore che a 63 anni si racconta con la serenità di chi sa di essere stato coerente con se stesso.

di Mirco Zani
9 set 2019
Gianni Togni e il suo "Futuro Improvviso"

Gianni Togni nato in quel di Roma il 24 Luglio del 1956 e di professione ha scritto Luna, Semplice, Giulia canzoni che hanno fatto sognare i romantici dal cuore tenero. E basterebbero queste tre canzoni per dire che Gianni Togni entra di diritto nell'olimpo delle voci degli anni 80 alla voce pop.  I brani citati sono quelli che hanno superato a pieni voti la prova delle generazioni arrivando, non solo aquella presente, ma anche a quelle passate e future grazie alle cover. Per Togni queste canzoni sono solo una piccola parte della sua ampia produzione musicale, che ricordiamo è nata nel 1975,  con l'album  "In una simile circostanza". il successo ampio e pieno arriva però nel 1980 con il secondo album, "... e in quel momento, entrando in un teatro vuoto, un pomeriggio vestito di bianco, mi tolgo la giacca, accendo le luci e sul palco m'invento..." quello che contiene "Luna"

Bissato subito l'anno successivo da "Le mie Strade" che contiene il tormentone dell'estate 1981 "Semplice",


"Giulia" la troviamo ne "Stile libero" che vede la luce nel 1984.

Ma non tutto ciò che luccica è oro, ifatti anche per Gianni il suo percorso non è privo di crisi, pause, ritorni e cambi di prospettiva, che Togni, 63 anni, racconta con la serenità di chi sa di essere stato coerente con se stesso. avrete senz'altro fatto caso che Togni, a differenza di molti suoi colleghi, ultimamente non si sia visto molto in televisione, magari in trasmissioni revival e reality, aì e chiedendoglielo la risposta non poteva che essere: è "semplice":  «Non ci penso neanche». Per lui esistono solo il suo studio, le sue canzoni e tutta la musica che acquista su internet, ma ora c'è da concentrarsi su "Futuro Improvviso", suo ultimo album in uscita il 20 Settembre prossimo e prodotto con la sua etichetta. Sempre lontano dai grandi numeri del passato, dalle major, dalle radio, ma con la stessa passione di sempre,  ha avuto un’estate caldissima: prima con Jovanotti che ricanta la sua Luna e poi con una esibizione al Jova Beach Party davanti a 40.000 persone.

Di seguito l'intervista che Gianni Togni ha rilasciato a Gilberto Gattei nel mattino di  Radio San Marino.

Bentrovato signore della "Luna" è stato "Sempilce" innamorarsi ancora della tua musica.