Logo San Marino RTV

I trucchi per rimanere sveglio ed efficiente (se dormi meno di 5 ore)

(se dormi meno di 5 ore)

di Stefano Coveri
24 ago 2019
I trucchi per rimanere sveglio ed efficiente (se dormi meno di 5 ore)

Sarà sicuramente capitato anche a voi di dormire poco, in particolare, in estate, stagione nella quale si sta "attivi" più del solito. Si va a letto tardi, si fa baldoria, si sta con amici..eccc. e si deve anche andare al lavoro o comunque svolgere compiti quotidiani.

Ecco allora una serie di suggerimenti per rimanere svegli, se si dorme poco:

- Ci si può affidare alla «terapia della luce blu» anche solo per una ventina di minuti. Uno studio pubblicato nel 2012  ha dimostrato che una luce blu a una determinata frequenza e intensità ha un affetto analogo al caffè e aiuta a restare svegli e attenti. Si parla della luce dei cell, tablet, tv e affini....cosa che normalmente si sconsiglia.

- La luce del sole aiuta a regolare il ritmo circadiano in modo naturale e potrebbe essere più efficace di quella artificiale. Esporsi con gli occhi chiusi verso il sole per almeno cinque minuti può bastare per comunicare al cervello che è ora di cominciare una nuova giornata. Inoltre l’aria fresca ha un effetto rivitalizzante.

- Muoversi stimola il corpo: l’aumento del flusso sanguigno ci fa sentire più energici. In uno studio è emerso che camminare su e giù dalle scale per 10 minuti ci fa sentire più energici, più di quanto ci si può sentire bevendo due caffè o una lattina di bibita con caffeina. Inoltre l’esercizio aumenta la loro motivazione al lavoro. Tutti in ufficio hanno a disposizione scale, quindi vale la pena provare!

- Può sembrare scontato, ma l’esposizione a temperature più fredde regala nuovo vigore. In un momento di estrema crisi mentre ci si trova in ufficio si può provare ad andare in bagno a spruzzarsi un po’ di acqua fredda in faccia, per stimolare la pelle e il sistema nervoso. Questo accade perché il freddo è un fattore che genera stress quindi l’organismo rilascia ormoni che contribuiscono a mantenere alta l’allerta.

- Fai un respiro profondo.   Sebbene sia opinione diffusa che respirare profondamente sia un calmante e quindi, se mai, potrebbe fare addormentare, in realtà l’aumento del flusso di ossigeno aiuta il cervello a funzionare meglio. La respirazione profonda può aiutare a scrollarsi di dosso la stanchezza, dando più energie. Rimanere svegli quando si desidera dormire crea una situazione di stress e in questi casi il respiro tende a essere superficiale.

- Bevi dell'acqua. Rimanere ben idratati può aiutare a mantenere il corpo a lavorare in modo ottimale, facendoci sentire un po’ meno stanchi se abbiamo dormito troppo poco. Gli effetti della privazione di sonno sono ancora peggiore se siamo disidratati. La ricerca ha inoltre dimostrato che anche una lieve disidratazione può provocare fatica e un calo della funzione cerebrale.

- Stimola il cervello.  Quando ci si sente estremamente stanchi può essere utile fare qualcosa di interessante o anche solo parlare per accelerare i processi cognitivi. Concentrarsi su un compito coinvolgente o intavolare una discussione avvincente può farci dimenticare di essere stanchi (almeno per un po’).

- Mangia snack energetici.  Quando il tuo fisico è in carenza di sonno si può almeno fare qualcosa per assicurarsi che i livelli di zuccheri nel sangue siano stabili. Meglio stare lontani da proteine o grassi perché il rischio è quello di appesantirsi e avere ancora più voglia di dormire. Meglio optare per una manciata di noci o mandorle per non addormentarsi alla scrivania.

- Ascolta musica. Il suono stimola il sistema nervoso e anche le aree del cervello coinvolte con attenzione e memoria. Quindi una bella canzona allegra e che ci dà energia può essere un buon modo di cominciare una di quelle giornate in cui ci si sente stanchissimi già di prima mattina.

- Bevi caffè. Naturalmente, il più classico dei modi per restare svegli è bere caffè. Centinaia di ricerche hanno dimostrato la sua efficacia. Tuttavia con l’uso frequente si rischia l’assuefazione e questo comporta la necessità di dosi sempre più alte per ottenere gli effetti desiderati che prima si ottenevano con dosi inferiori, con conseguenze dannose per la salute. Caffè sì quindi, ma senza esagerare.

Tuttavia, molte volte, quell'imbambolamento che si prova quando si è dormito poco, a volte è anche piacevole, soprattutto quando hai a che fare con cose e/o persone con le quali , diciamo , non hai troppa affinità.

Per quanto mi riguarda, 5 ore di sonno continuato, sarebbero già un grande successo, non ricordo da quanto tempo non accade, ma sto benissimo ugualmente. DI fatto con il passare del tempo, si dorme di meno, è un dato di fatto, che comunque non è una regola x tutti.

Ma...in questa stagione, anche se ormai verso la fine, tutto è lecito, anche quei bei dritti, che sono il risultato di serate, nottate, che per molti ormai sono solo un gran bel lontano ricordo e che se oggi capitano, sono una vera e propria botta di vita. ( mi riferisco a coloro che sono oltre gli ....anta).

E' tutto...divertitevi e se ce la fate poi a recuperare...vi auguro di dormire poco, ma solo perché vi state divertendo da matti. 

Pace e  buona vita a tutti