Logo San Marino RTV

Il ciclista & il contadino volante

Rigoberto Uran, regala una bici ad un agricoltore suo ammiratore: Ivan Dario Jimenez

di Mirco Zani
19 giu 2020
Il ciclista & il contadino volante

Potrebbe sembrare il titolo di un libro che parla di una amicizia tra un campione e un contadino che in bicicletta vola come il suo idolo ciclista.O forse lasciandoci prendere la mano arriviamo dalla famosa canzone di Francesco De Gregori "Il bandito e il campione", ma anche questa è una storia vera. Ed è anche il nuovo strabiliante capitolo di cui si arricchisce la vita di Rigoberto Uran, ciclista di punta del team EF Pro Cycling. Il tutto ha inizio mentre il campione si stava allenando sui saliscendi che sono nel dipartimento di Antioquia in Colombia con la sua bici da cronometro, quando girandosi si accorge di una presenza alle sue spalle. Un rivale? No! Un ammiratore che poi dirà:"è come se mi fosse apparsa la Madonna" tanta è l'ammirazione che prova. Sopra una bicicletta da corsa c'era Ivan Dario Jimenez,  un uomo di mezza età in tenuta da lavoro, che di mestiere coltiva fiori, e stava tenendo la stessa andatura del campione. La cosa straordinaria sta nel fatto che questo "tandem" è andato avanti per chilometri toccando punte di oltre 45 Km orari.


Lui all'inizio non mi ha notato, ma io gli sono rimasto dietro. È un mio idolo e pensavo che sarebbe stato fantastico invitarlo a visitare i miei campi". "È stato come se mi fosse apparsa la Madonna scriverà poi Uran su Instagram, sono queste cose che mi rallegrano la vita". sempre poi grazie ai social Uran ha potuto saperne di più sul suo misterioso "Contadino Volante" come che è un ciclista mancato, perché diventare professionista nel modo della bicicletta era stato il suo sogno da ragazzo, ma dovette  lasciar perdere perché non trovò il sostegno necessario per tentare la carriera sportiva.Usa comunque la bici, da trent'anni, per spostarsi tra casa e lavoro e quando ha visto Rigo poco davanti a lui, non ha resistito e ha accelerato per raggiungerlo. Una volta vicino gli ha detto 'Rigo come va?'. Alcuni giorni dopo l'incontro, Uran ha convocato "don Ivan" a Medellín, nel suo negozio di biciclette e poi ha regalato al suo ammiratore una divisa da allenamento e, soprattutto, una Cannondale in carbonio nuova.