Logo San Marino RTV

La Gomma da masticare compie 150 anni

Brevettato da William Semple il 28 dicembre 1869, da noi si impose come "Brooklyn" la gomma del ponte

di Mirco Zani
30 dic 2020
La Gomma da masticare compie 150 anni

Uno dei simboli dell'america scanzonata e da esportazione spegne la bellezza di 150 candeline è il "chewing gum". Anche se ultimamente grava la minaccia dei famigerati dazi dell'Unione Europea, a seguito delle imposizioni  annunciate dalle autorità americane su cibi tipici del "made in Europe". La paternità della "gomma da masticare" se la dividono di fatto in due, perché la prima apparve in una drogheria del New Jersey nel 1871 in Febbraio di quell'anno ad opera di Thomas Adams uno statunitense di Hoboken. Ma la ricetta vede il suo brevetto solo il 28 Dicembre del 1869 ad opera di William Semple, esattamente 150 anni fa. Semple creò una gomma consistente e dal sapore molto piacevole, doti che fecero la fortuna del prodotto a partire dalla fine del XX secolo. Risale proprio a quel periodo l'affinarsi della manipolazione degli elementi che unita alla pubblicità crescente, contribuirono al proliferare dei distributori automatici.



Dalle nostre parti la "gomma da masticare" arriva molto più tardi e saranno proprio gli americani stessi questa volta vestiti da soldati a portarcela con il loro sbarco subito dopo il secondo conflitto mondiale, nell'immediato dopoguerra. L'amato chewing gum infatti insieme ad altre chicche, che entreranno nel nostro quotidiano europeo, come la Coca Cola. Nella famosa bevanda fu introdotta la caffeina con lo scopo di far riprendere i soldati dalle fatiche dei combattimenti estenuanti, mentre la gomma aveva la funzione di dentrificio, tenendo puliti i denti la dove non c'erano spazzolino e dentifricio. In più il masticare qualcosa che aveva anche un piacevole sapore fungeva da antistress. I gusti della gomma che l'esercito aveva distribuito ai soldati erano l'immancabile menta, la menta piperita, cannella e infine la pepsina. Sbarcando in Europa gli americani fecero conoscere la gomma alla popolazione che in breve tempo diventò uno dei simboli della cultura made in USA.

Dalle nostre parti furono i due fratelli Perfetti, Ambrogio e Egidio, che per primi fiutarono l'affare, aggiungendo un nome che fosse anche evocativo. Così nacque "Brooklyn la gomma del ponte"che fece la loro fortuna.

Oggi però il chewing gum conosce una fase di declino: essendo fabbricato con gomma sintetica, il prodotto impiega cinque anni per decomporsi. E, in un momento in cui l'attenzione all'ambiente è in forte crescita, è destino che la gomma da masticare non piaccia a un numero crescente di persone.