Logo San Marino RTV

Palma d'oro alla carriera a Alain Delon

A 83 anni il mito del cinema incanta ancora con il suo charme

di Mirco Zani
18 apr 2019
Palma d'oro alla carriera a Alain Delon

Dall'alto delle sue 83 primavere, portate per altro benissimo, Alain Delon, leggenda del cinema, continua ad incantare. Del resto i gradini della Montee des Marches di Cannes li aveva saliti per la prima volta nel lontano 1961 per "Che gioia di Vivere", film scritto da  Gualtiero Jacopetti, per la regia di René Clément. Un grande successo. L'anno successivo, il '62, Delon torna a Cannes con "L'Eclisse" di Michelangelo Antonioni e nel 1963 con "Il Gattopardo" di Luchino Visconti. Il 1976 lo vede ancora tra i partecipanti con il film dal titolo " Mr Klein" per la regia di Joseph Losey, ma bisogna anche dire che i rapporti tra il festival del cinema francese  e l'affascinante attore sono sempre stati difficili, sebbene nel 2010 abbia fatto sensazione la sua salita dei gradini del Palais du Cinema dopo 47 anni, mano nella mano con Claudia Cardinale per onorare il restauro del Gattopardo.

Il Presidente di Cannes Pierre Lescure e il delegato generale Thierry Fremaux si sono detti molto contenti che Alain Delon abbia accettato di essere insignito del prestigioso riconoscimento, la Palma d'oro appunto, alla sua lunga e meravigliosa carriera. " Ho esitato a lungo, essendo stato per molto tempo riluttante a ricevere questa premio, ha detto l'attore, perché pensavo che sarei dovuto venire a Cannes solo per festeggiare i registi con cui ho lavorato". Le nostre più sentite congratulazioni "Monsieur Alain Delon".