Logo San Marino RTV

Ritardatario seriale: successo assicurato e vita più lunga

Convinto di poter portare a termine più attività in un periodo di tempo limitato, in pratica pieno di speranza

di Mirco Zani
28 ott 2019
Ritardatario seriale: successo assicurato e vita più lunga

Arrivare puntuale o addirittura prima da sempre è sinonimo di precisione, affidabilità, e spiana la strada verso il sicuro successo, mentre presentarsi dopo l’ora concordata, al contrario è indizio di un atteggiamento disimpegnato e fallimentare. La scienza in questo caso entrando a gamba tesa da ragione alla categoria dei ritardatari confermando che hanno una vita più lunga e riescano ad affermarsi di più rispetto a chi invece passa la vita ad aspettarli.

Non si deve per forza pensare che chi lo fa è spinto da maleducazione o menefreghismo verso il prossimo, ma da una presunta stima del tempo necessario errata, che li porta enivitabilmente a essere in perenne ritardo rispetto agli orari stabiliti. Si chiama "errore di pianificazione" e gli esperti rimane uno stile di comportamento difficile da modificare, il più difficile. A dimostrarlo ci sarebbero anche gli scarsi risultati ottenuti con le spiacevoli conseguenze inferte ai ritardatari seriali, che continuano inesorabili a ritardare. Una ricerca della "San Diego State University " ha classificato 194 studenti in due categorie: individui tipo A e individui tipo B , dove nel primo erano inseriti quelli più frenetici, orientati ai risultati e talvolta persino ostili, tendono ad essere più puntuali. E nel tio B invece rientravano quelli più rilassati, sono inclini ad arrivare più tardi.

Privati degli orologi si è notato che quelli del gruppo A avevano una percezione del passare del tempo diversa dai componenti dell'altro gruppo. Infatti allo scadere del minuto gli appartenenti al gruppo A ritenevano che fosse passato al 58simo secondo, quelli del gruppo B al 77simo. Una differenza di 18 secondi che va aumentando col amentare dei minuti presi in esame, mettendo però in luce un altro aspetto il ritardatario avrebbe un tratto caratteriale che va a braccetto con il successo, l'ottimismo. . I ricercatori hanno scoperto, inoltre, che l’ottimismo apporta una miriade di benefici per la salute fisica, dalla riduzione dello stress, alla diminuzione del rischio di malattie cardiovascolari, al rafforzamento del sistema immunitario.

Vita più lunga, meno stress equivale a dire ancora più tempo per arrivare in ritardo.