Logo San Marino RTV

Se indossi le scarpe giuste lo shopping è più oculato

Una ricerca americana spiega come fare

di Lia Fiorio
7 giu 2019
Se indossi le scarpe giuste lo shopping è più oculato

Se non volete spendere troppo in un centro commerciale, se volete fare acquisti più oculati, non serve lasciare a casa la carta di credito, basta indossare un bel tacco 12. E' il curioso consiglio che nasce da una ricerca americana, che messo in relazione l'equilibrio nel camminare con lo "spendacciare".

Quando la mente è impegnata a mantenere l'equilibrio del corpo che si muove dondolando, in contemporanea tende a valutare maggiormente le azioni che sta compiendo. Quindi se si fa shopping con i tacchi alti il nostro cervello nel contempo giudica in modo più approfondito un possibile acquisto, siamo meno compulsivi.  E' un'operazione che gli scienziati hanno definito "balancing" appunto equilibrare, compensare.

Se il tacco alto è per alcuni scomodo (o improponibile!) gli esperti suggeriscono altri metodi: fare shopping subito dopo una sessione di yoga e nel caso di un acquisto on-line, accomodarsi su  di una sedia a dondolo, mentre si sceglie e si compra.

Ma quando sono nati centri commerciali? Nel lontano 1952 in Minnesota venne progettato da un architetto austriaco il primo "Mall" e assomigliava molto ad una piazza con  fontane, pesci rossi, sculture e piante acquatiche.

Nacque anche il concetto di shoppertainment, cioè shopping più intrattenimento. Situazioni che ormai sono abituali per noi. Anche se esistono al mondo centri commerciali che davvero propongono delle attività inusuali, come il Bluewater Mall, nel Regno Unito, che ha un lago per pescare.


Oppure il Dubai Mall, negli Emirati Arabi Uniti, il più grande del mondo, che ha un acquario enorme (con il più grande pannello in vetro acrilico più grande del mondo, nella foto: 32.88 m larghezza × 8.3 m altezza), un parco giochi, un lago con cascata e una pista olimpionica per pattinaggio su ghiaccio.