Logo San Marino RTV

Vivere in 9 metri quadri: le tiny house

Diogene è quella disegnata da Renzo Piano

di Lia Fiorio
26 lug 2019

Diogene, filosofo del IV secolo a.C., è stato un personaggio curioso e interessante per le sue azioni e per le sue massime acute e intelligenti. A lui dobbiamo la famosa espressione "Cercare con il lanternino", ossia cercare qualcosa con accuratezza, impegno e dedizione. Ma cosa c'entra Diogene con le tiny house, cioè le mini-mini-mini case, al massimo 20 metri quadri, spesso on-wheels, cioè semovibili, con pareti che si arrotolano, grandi finestre, e comunque fornite di tutto, nonostante lo spazio davvero basic?

Il nesso è l'archistar Renzo Piano che qualche hanno fa, ricordando che il filosofo aveva vissuto in una botte,  ha creato una tiny house di nemmeno 9 metri quadri per tre di altezza chiamata appunto Diogene. Una soluzione moolto! essenziale, ma totalmente autonoma. Con una superficie di 2,40 x 2,96 metri, può essere caricata su un camion assemblata e arredata e trasportata dappertutto. E' in realtà un’opera ingegneristica molto complessa, con celle fotovoltaiche e pannelli solari, serbatoio di acqua piovana, toilette biologica, ventilazione naturale, finestre con doppia vetrocamera. Ed è dotata di tutto il necessario per vivere. La parte frontale è utilizzata come spazio abitativo: da un lato vi è un divano letto, dall'altro un tavolo pieghevole sotto la finestra. Dietro un divisorio vi sono doccia e toilette, nonché una piccola cucina ridotta anch’essa all'essenziale. La struttura è di legno e il suo carattere caldo e comodo si irradia anche all'interno. Per proteggerla dalle intemperie, l’esterno è provvisto di un rivestimento in alluminio. 

Le tiny house si stanno moltiplicando, sempre più aziende le producono, a prezzi dai 20.000 euro in su, fino anche a 50.000 euro. Ma non fatevi ingannare, non solo casette o capanne. Sono un rifugio tecnicamente perfetto e stilisticamente davvero uniche.


Foto Gallery

Le tiny house più curiose