Logo San Marino RTV

Basket, finale scudetto: Milano torna campione d'Italia

28 giu 2014
Basket, finale scudetto: Milano torna campione d'ItaliaBasket, finale scudetto: Milano torna campione d'Italia
Basket, finale scudetto: Milano torna campione d'Italia - Finalmente il sogno delle Scarpette Rosse, il progetto tecnico della proprietà Armani, i desideri de...
Finalmente il sogno delle Scarpette Rosse, il progetto tecnico della proprietà Armani, i desideri dei tifosi dell'Olimpia, sono maturati. Nel tempo limite, quei diciotto anni che fanno – legge sott'occhio – maturare tutti. Eppure per mettere le mani sullo scudetto l'Emporio Armani ha dovuto faticare non poco: la rimonta di Siena sembrava inarrestabile, con la tripletta che ha portato una delle realtà più scintillanti della storia della pallacanestro italiana e prossima all'oblio, ad un passo dal successo più clamoroso. A pochi secondi, a voler ben leggere quella gara6 che – molti ne sono convinti – è stata la vera finalissima: il canestro sulla sirena di Jerrells ha spezzato le gambe alla Montepaschi, tanto che al Mediolanum Forum, nella bolgia degli oltre 12.000 per gara7, c'è stata partita solo per pochi minuti. O almeno così sembrava. La partenza a razzo delle Scarpette Rosse ha portato al 19-9 del primo quarto, dove Siena mette solo quattro canestri su 14 tentativi. I padroni di casa, sospinti dal pubblico, mantengono le distanze guadagnando così la via degli spogliatoi sul 36-29. Ma dall'intervallo lungo esce una Siena combattiva a dir poco, che ammutolisce il Forum in dieci minuti appena: Josh Carter e Othello Hunter trascinano i toscani firmando 15 punti a quattro mani, le triple di Janning e Viggiano, unitamente ad una Milano insolitamente poco incisiva in finalizzazione fissano il clamoroso ribaltone, figlio del parziale di 25-12 che rimette sulle spalle di Luca Banchi le accuse spiccate nelle ultime giornate e che per venti minuti erano divenute coccarde tricolori. Nulla è perduto, nulla – soprattutto – è deciso: si riparte per gli ultimi, tesissimi, dieci minuti con Siena avanti di 6, anzi 8 grazie al piazzato di Erick Green. Capitan Gentile prende per mano la squadra e – fronte Milano – qualcosa si muove a metà parziale. L'ennesima, decisiva, tripla di Jerrells in questa serie permette l'aggancio, Melli da sotto firma il controsorpasso che porterà i lombardi al titolo. L'allungo decisivo è infatti degli ex Hackett e Moss, che rendono impensabile la risposta della Montepaschi. Termina così, con i pronostici rispettati, con il miglior progetto tecnico italiano a festeggiare giustamente il tricolore che mancava da 18 anni. Per una realtà capace di dire la sua anche nel consesso internazionale, è ora il momento di costruirsi un futuro ancor più ricco di soddisfazioni. A partire dal giorno in cui finisce una delle più importanti ere del basket moderno italiano.

L.P.