Logo San Marino RTV

Basket, Serie A: colpi esterni per Brescia e Avellino

20 nov 2016
Basket, Seria A: colpi esterni per Brescia e AvellinoBasket, Seria A: colpi esterni per Brescia e Avellino
Basket, Seria A: colpi esterni per Brescia e Avellino - Secondo successo per la Germani, che vince il derby a Varese. La Sidigas trova i due punti nel final...
L'ottava di campionato parte da Varese, dove l'Openjobmetis incassa la quinta sconfitta stagionale e seconda casalinga, nel derby con la matricola Brescia. Positivo l'avvio brianzolo, avanti di 12 alla prima sirena con Melvin Johnson alle soglie della doppia cifra grazie ad un sontuoso 3/3 dall'arco.

La Germani piazza il parziale prima dell'ingresso negli spogliatoi, guadagnati in perfetta parità: 42-42, grazie a ben 12 punti di Christian Burns, che sarà il top scorer di serata con 18.

l'incontro del PalA2A trova l'auspicato equilibrio in un secondo tempo tirato, fino al 65-65 di Marcus Landry, che insieme a Moss e Burns piazza un parziale di 13-1 che vale il secondo successo consecutivo in trasferta per la Germani: 74-68 il finale.

Torna al successo, invece, Avellino: sudato quanto basta il 75-70 di Sassari, con la Dinamo di Pasquini a recuperare da un difficoltoso primo quarto, chiuso sotto di 8 per effetto di un Joe Ragland da 9 punti e 3 assist. I sardi la tirano su appoggiandosi a Stipcevic (chiuderà con 18 punti a referto) e soprattutto affidandosi al tiro da fuori: 8/9 da tre nel secondo quarto, percentuali pazzesche per il 41-35 di metà gara.

Quando le stesse tornano umane emerge il talento irpino, che pure deve passare dallo scatto bruciante di Sassari, che si arrampica fino al +8 di inizio terzo quarto. Si va a braccetto, con la Dinamo spesso e volentieri avanti fino all'inizio dell'ultimo parziale, quando i 5 punti consecutivi di Randolph – che ci mette dentro anche due rimbalzi in fila – riportano il risultato in parità. A firmare l'allungo decisivo è invece Adonis Thomas, mortifero dal perimetro: contribuirà con 21 punti al successo campano, col 62% dal campo e 4/5 dal tre. Matura così la sesta vittoria della Scandone in questo scorcio di campionato, Sassari va ancora alla ricerca di una più precisa identità.

LP