Logo San Marino RTV

Basket: la VL presenta McKissic, ora Pesaro ha il suo "Shaq"

14 ago 2015
Shaquille McKissic
Shaquille McKissic
La VL Pesaro ha presentato all'hotel Excelsior l'ala grande americana Shaquille McKissic. Classe '90 McKissic arriva dal college di Arizona State, cui arrivò grazie a un video coi suoi numeri migliori, che lui stesso aveva spedito a più di cento atenei di Division 1. L'ultima buona stagione (per lui 12 punti, 5 rimbalzi e quasi 2 assist di media) lo ha lanciato in orbita NBA, regalandogli tanti minuti in Summer League con i Sacramento Kings.
McKissic è un esterno molto forte fisicamente e dotato di discreto atletismo. Potente quando attacca il canestro in palleggio, ha tra le sue caratteristiche una buona realizzazione con palleggio arresto e tiro, con raggio di tiro fino alla linea dei 3 punti. Mastino in difesa con ampi margini di miglioramento in ogni settore, predilige il gioco duro ed i contatti anche spalle a canestro o per conquistare rimbalzi.
“Shaq” ha alle spalle una storia delicata di forte disagio sociale. Il padre abbandona la famiglia quando è piccolo, la madre lascia l'Indiana per Seattle e sposa un pastore, salvo tornare indietro – senza di lui – dopo il divorzio. Rimasto solo, nel 2009 viene condannato a due anni di libertà vigilata per aver tentanto di rapinare un appartamento con alcuni amici. Poi lo sfratto, un periodo da homeless e altri tre mesi di prigione. Poi il cambiamento: inizia a lavorare, mette da parte 500 dollari e si iscrive all'Edmonds College, in modo da poter ricominciare, dopo due anni di inattività, a giocare a basket. Che ora -quello con la VL è il suo primo contratto da professionista - è il suo lavoro. In campo indossa da sempre la maglia 40: è il numero con cui scendeva in campo il suo migliore amico, ucciso cinque anni fa da un colpo di pistola davanti a casa.