Logo San Marino RTV

Campionato serie C2: Rugby Guastalla 2008 vs Amarcord Rugby Rimini San Marino - 40 a 5

25 gen 2017
Campionato serie C2: Rugby Guastalla 2008 vs Amarcord Rugby Rimini San Marino - 40 a 5
Domenica 22 gennaio 2017 da dimenticare per l'Amarcord Rugby Rimini San Marino che sul campo del Rugby Guastalla 2008 cede 40 a 5 nell'ultima giornata di andata del campionato di serie C2. Un passivo pesante che, se da un lato evidenzia le ottime capacità degli emiliani balzati ora in testa al campionato, dall'altro lascia i romagnoli con l'amaro in bocca per le tante occasioni gettate al vento.
La cronaca della partita vede gli Italo-Sammarinesi partire forte, con la palla ben gestita e il gioco che si sposta nella metà campo avversaria. Al 13' l'Amarcord subisce fallo fuori dai 22 e il mediano Pedrini calcia ai pali: la pedata è potente ma esce di poco a lato. Il Guastalla inizia a risalire il campo e poco dopo marca la prima delle sei mete di giornata con l'ala che evita due placcaggi e marca in mezzo ai pali. La trasformazione porta il risultato sul 7 a 0. Gli ospiti tentano di reagire ma ogni tentativo è reso vano da errori che determinano la perdita dell’ovale. I padroni di casa non fanno sconti e nei 20 minuti successivi mettono a segno altre due mete trasformate, entrambe scaturite da un calcetto a scavalcare la difesa che spiazza estremo e ala. Un passivo che sarebbe potuto essere anche più pesante se la difesa dell’Amarcord avesse fermati gli avversari in prossimità della linea di mete in almeno altre tre occasioni. A tre minuti dalla fine della pria frazione di gioco arrivano i primi, e unici, punti dell’Amarcord, con Sacchetti che nella metà campo avversaria batte un calcio di punizione veloce ed evita tre placcaggi prima di schiacciare in meta. Pedrini non centra la trasformazione.
Nella ripresa il coach Borsani inizia la girandola dei cambi ma la musica non cambia: il Guastalla sfrutta ogni errore degli ospiti e punisce forte, sfruttando soprattutto la superiorità nei tre quarti. Dopo aver segnato una quarta meta, che porta lo score sul 28 a 5, al 16’ l'arbitro ammonisce un giocatore del Guastalla per fallo professionale. L'Amarcord prende coraggio e inizia a spingere ma le azioni si infrangono sulla linea dei 22. Per i padroni di casa invece è molto più facile fare metri e, nonostante l'inferiorità numerica, marcano la quinta meta con una penetrazione dell'estremo dopo una mischia vinta. È il colpo del ko. Prima del fischio finale c'è tempo anche per la sesta meta e per un cartellino giallo per proteste comminato ad Andrea Mini.
Prosegue dunque il momento difficile per l'Amarcord che ha conquistato solo un punto nelle ultime tre partite e che ora si trova in quarta posizione in classifica. Capitan Deluigi e i suoi cercheranno il riscatto già domenica prossima, 29 gennaio, quando sul campo di casa arriverà il Cesena, squadra cadetta del Romagna Rugby, per la prima giornata di ritorno.
Hanno giocato: Deluigi, Terenzi C., Bacciocchi, Mini, Siboni, Alpi, Cellini, Giardi, Luzio, Sacchetti, Di Bisceglie, Frisone S, Pedrini, Ugolini A, Arlotti, Fiore, Dlugaszek, De Stena, Petrelli, Cozza, Bernabè, Maiani Fr. (all'esordio stagionale). Allenatore Giovanni "Baffo" Borsani