Cava dei Balestrieri: Serravalle si aggiudica la Gara dei Castelli

2 giu 2012
Cava dei Balestrieri: Serravalle si aggiudica la Gara dei Castelli - -
Storia, cultura e costume riemergono dal passato in un tutt’uno di spettacolo e competizione in uno di quegli appuntamenti non solo sportivi e tradizioni, ma identificativi della Repubblica di San Marino. In Cava dei Balestrieri, un luogo dove non può non riaffiorare lo spirito della Repubblica, si tiene come da tradizione la 36° edizione del “Gara dei Castelil” di tiro con la balestra antica: obiettivo scalzare Montecerreto dal trono. Nulla è lasciato al caso, così che tamburini, sbandieratori, messeri, notabili e dame diventano co-protagonisti di un tuffo nel passato quanto mai attuale, coinvolgendo turisti e curiosi assiepati attorno al cuore medievale di San Marino. Per la prima volta la gara è intramezzata dalla sfida tra giovani balestrieri, 9 per l’esattezza e tutti provenienti da Massa Marittima: dai 16 metri si è imposto Sascha Gambazza, a dimostrazione che la balestra non è strumento di solo passato. Messaggio questo che la Federazione Balestrieri tenterà di divulgare anche nelle scuole sammarinesi, con la preannunciata campagna di sensibilizzazione ad uno dei tratti distintivi e caratteristici della Repubblica. Sulla distanza doppia, i canonici 32 metri, trionfa il castello di Serravalle che ottiene 152 punti in virtù della straordinaria vena di Voltan, De Biagi, Battazza, Zirilli e Longhin. In seguito la gara individuale, coinvolgente il miglior tiratori d’ogni castello, ha premiato la stupefacente precisione di Luciano Francioni del castello di Fiorentino, autore di un centro perfetto.


Luca Pelliccioni