Logo San Marino RTV

Delfinato, Formolo vince la terza tappa dopo 70 chilometri di fuga solitaria

Era dal 2016 che un italiano non si aggiudicava una tappa nel Criterium

di Valerio Sforna
14 ago 2020
Delfinato, Formolo vince la terza tappa dopo 70 chilometri di fuga solitaria

Il campione italiano su strada Davide Formolo che scappa, da solo, dal gruppo da tutti. Un'istantanea che racconta l'impresa del 27enne di Negrar che vince la terza tappa del Delfinato, la Corenc-Saint-Martin-de-Belleville, in Savoia.

157 chilometri, in 4h06’56” dopo 70 chilometri di fuga solitaria.  Formolo, dopo aver raggiunto un vantaggio massimo di 5 minuti e 50 secondi, è riuscito a difendersi dal leader della classifica generale Primoc Roglic e dagli altri inseguitori arrivati con 33 secondi di ritardo. Il campione italiano ha trionfato in una delle tappe più dure, quella con il Col de la Madeleine, cima più alta del Delfinato, e l’ascesa verso Saint-Martin-de-Belleville, che non è montagna ma località montana, ma tant'è: la strada sale lo stesso e va benissimo così.

Ero deluso dopo la Milano Sanremo - ha detto Formolo all'arrivo - ero in grande condizione dopo il decimo posto alle Strade Bianche. Nel finale ho pensato a gestire il vantaggio”.

Era dal 2016, con Fabio Aru, compagno di squadra di Formolo all'UAE Emirates, che un italiano non vinceva una tappa al Delfinato. Lo sloveno Roglic resta leader della classifica generale con 14 secondi di vantaggio sul francese Thibaut Pinot.

Domani la quarta tappa, da Ugine a Megève con sette salite.  Chi soffre di vertigini resti a casa.