Logo San Marino RTV

Diamond League, a Oslo 5 record stagionali

Per Warholm invece è primato europeo nei 400 ostacoli. Tortu 4° nei 100 metri.

di Riccardo Marchetti
14 giu 2019
Diamond League, a Oslo 5 record stagionali

Se a Stoccolma clima e prestazioni avevano tenuto un basso profilo, nella vicina Oslo la Diamond League gira a marce alte e sforna 5 primati mondiali stagionali. Uno è di Lasistskene, che fuori dalla sua Russia, nel salto in alto, è imbattuta da 11 mesi: in Norvegia stampa un 2.01, a nulla valgono i season best della svedese Kinsey e della bulgara Demireva.

Da record dell'anno in rimonta - anche le lunghe distanze: nel miglio, Lewandowski mette il turbo nel finale e la spunta per 4 centesimi sul kenyano Kibet, trionfando con un 3' 52” 34 che ne fa pure il polacco più veloce di sempre, nella specialità. Chiude il podio il gibutiano Souleiman.

Nei 3mila invece il 19enne etiope Barega si accoda a Cheptegei negli ultimi 2 giri per poi scappare e chiudere in 7' 32” 17. Al pari del terzo classificato, il kenyano Kimeli, l'ugandese deve consolarsi col personale. Gli altri primati stagionali sono dell'americano Coleman nei 100 metri – con Filippo Tortu 4° - e della colombiana Ibarguen nel triplo.

È primato europeo invece per il padrone di casa Warholm, che nei 400 ostacoli manda in estasi il Bislett correndo in 47” 33: migliorato di 4 centesimi, 24 anni dopo, il tempo del francese Diagana. Dietro di lui, season best per l'irlandese Barr e per McMaster, delle Isole Vergini.

Season best pure per l'olandese Schippers nei 200 metri: 22” 56, messe in fila la canadese Emmanuel – a sua volta alla sua miglior performance dell'anno – e l'americana Prandini. Infine il lancio del giavellotto, col tedesco Vetter che fa 85.27 battendo l'estone Kirt e Cheng, da Taipei.