Logo San Marino RTV

Eurolega, colpaccio Fenerbahce a Kaunas

10 mar 2018
Eurolega, colpaccio Fenerbahce a Kaunas
Eurolega, colpaccio Fenerbahce a Kaunas
Dopo 5 sconfitte consecutive il Barcellona gira a meraviglia e contro la Stella Rossa la partita dura praticamente solo un quarto, il primo. Dal secondo i catalani aumentano il vantaggio e si staccano  raggiungendo il +10 al minuto 7 con un canestro di Thomas Heurtel. La Stella, doppiata nei primi  20 minuti , realizza appena 2 punti nei primi 180 secondi della ripresa, poi recupera q con un miniparziale di 3 – 8 ma torna soltanto a – 20. Le percentuali, almeno dentro il pitturato, aumentano grazie ai canestri di Omi? e Dobri? , ed a partita ormai decisa segnano 25 punti. Poi il crollo negli ultimi ’10: appena 5 punti segnati, 0/7 dall’arco, 2/8 da due e 4 palle perse. Una prova di forza per i blaugrana condite da una schiacciata esagerata di Tomic che distrugge il tabellone.
Grazie un poderoso ultimo quarto il Fener espugna il difficilissimo campo della Zalgiris Arena, dopo essere stato ampiamente sotto per 30 minuti, grazie soprattutto ai ritorni pazzeschi di Sloukas e di Datome, che hanno ribaltato una gara persa e cementificato la posizione in classifica. Lo Zalgiris pare avere la gara in mano sul +11, ma due bombe di Melli e Datome riaprono totalmente l’incontro, accendendo ancora di più il pubblico. Sul 65-62 lo Kaunas vive l’ultimo vantaggio, Sloukas si mette in moto per un 7-0 che ribalta il match, Vesely e Datome lo seguono e  Istanbul vola sul 79-71. Nel finale c'è controllo e chiusura 85-78.
Al Megasport Arena di Mosca non ce n'è per nessuno con i padroni di casa del CSKA che spazzano via senza problemi l’Unicaja Malaga. Ottima prova collettiva per i moscoviti con Nando De Colo  top scorer della gara con i suoi 23 punti. A 10 minuti dal termine del match partita in ghiaccio sul 79-61. Otto punti in fila di De Colo e break di 10-1 dei padroni di casa che chiudono definitivamente la pratica. Mosca aumenta ancor di più il proprio vantaggio toccando il +29, 94-65, con Malaga che non riesce ad arginare l’attacco dei russi. Successo convincente ed esagerato per il CSKA che passeggia101-76.
Esordio complicato per Luca Banchi sulla panchina del Brose, sconfitto ad Atene 87-79. Partono bene i greci, che chiudono avanti di 8 il primo quarto. Ribaltata la situazione nel secondo parziale, con Wright e Hichman che entrano nel match e rimettono pienamente in partita il Bamberg. Il terzo quarto è ancora tutto appannaggio dell’Olympiacos, con Spanoulis a inventare per Printezis  e Milutinov che ridanno il vantaggio, seppur risicato, ai padroni di casa. Nel finale il Pireo se ne va  con l’ex Olimpia McLean  che si prende la scena conducendo in porto il successo continentale numero 18 e il secondo posto in Eurolega alle spalle del CSKA.