Logo San Marino RTV

Eurolega, Milano ko col Real Madrid. Vincono CSKA, Olympiacos ed Efes

28 ott 2016
Eurolega, Milano ko col Real MadridEurolega, Milano ko col Real Madrid. Vincono CSKA, Olympiacos ed Efes
Eurolega, Milano ko col Real Madrid. Vincono CSKA, Olympiacos ed Efes - Seconda sconfitta di fila per l'Olimpia, sempre sotto nella sfida coi blancos. Resta in vetta il CSK...
A Milano vedere i suoi ex fa male, così, dopo il ko di Atene con l'Olympiacos di Hackett, ecco il 90-101 casalingo col Real Madrid di Maciulis. Campioni d'Italia avanti solo in avvio, quindi Carroll inizia a bombardare dall'arco – mettendone 3/5 – e il Real inizia a dominare. Lo strappo arriva a inizio secondo quarto, quando il +6 sul quale si era andati al riposo diventa +11 grazie, manco a dirlo, a una tripla di Carroll. Repesa prova ad aggiungere peso al quintetto inserendo Raduljica, il Real risponde con la schiacciata di Hunter - 18 punti, come Llull, e 8/9 da 2 – che riporta il disavanzo in doppia cifra. Il terzo quarto è sulla falsariga dei precedenti ma si chiude con Sanders – 16 totali per lui - che piazza la tripla del -9. Il canestro sulla sirena dà la scossa all'Olimpia che a inizio ultimo quarto torna in partita. Hickman – bomber dei suoi con 19 punti – prima innesca McLean e poi trova una penetrazione vincente: in entrambi casi è canestro + fallo, doppio gioco da tre e Milano è a -2. Messo alle corde il Real riparte a testa bassa guidato da Randolph – 20 punti e 14 rimbalzi – e Hunter, i rossi crollano di nuovo a -11 e incassano la seconda caduta europea di fila.

I blancos salgono a quota sei insieme all'Olympiacos, a sua volta corsaro in casa del Baskonia 95-90. Spagnoli che chiudono avanti i primi tre quarti grazie ai 20 di Shengelia, i 15 di Hanga e i 14 di Larkin. Che ci mette anche 11 assist, come il no look per Tellie che vale il +9. Poi la rimonta Olympiacos, che negli ultimi 10' allunga fino a +8 con la tripla di Hackett. Per i greci doppia doppia di Spanoulis – 15 punti, come Papanikolau, e altrettanti assist – e Mantzaris a forza 17.

Poca battaglia invece nel testa-coda russo tra CSKA Mosca e Kazan: finisce 98-80, i primi rimangono imbattuti e i secondi restano a zero. Nonostante i 36 di Langford, Kazan regge solo un tempo, poi il CSKA vola via con la doppia doppia di Teodosic – 16 punti e 10 assist – e i 14 di Higgins. Moscoviti letali dall'arco con un 57% nel quale spicca il 3/3 di Vorontsevich.

Primi punti per l'Efes, che nel derby di Istanbul espugna il campo del Darussafaka 84-79. Gli ospiti inseguono per tre tempi ma alla fine festeggiano grazie ai 17 di Thomas e i 15, più 9 assist, di Heurtel. Per i padroni di casa 13 punti di Wilbekin.

RM