Logo San Marino RTV

Magnifico Selva: quarto posto all'Europeo e carta olimpica

29 lug 2015
Stefano Selva dopo l'ottima prestazioneMagnifico Selva: quarto posto all'Europeo e carta olimpica
Magnifico Selva: quarto posto all'Europeo e carta olimpica - Il tiratore sammarinese sfiora la medaglia continentale che finisce al collo del padrone di casa Mac...
Ci abbiamo pensato in tanti, ci abbiamo sperato tutti e chi l'ha visto – mentre si batteva come un leone per restare aggrappato al sogno di una medaglia continentale e a quello della partecipazione olimpica a Rio de Janeiro – non ha potuto non fremere, imprecare, gioire con lui.
Diamo un nome al volto: Stefano Selva, al pari di Arianna ed Alessandra Perilli, rappresenterà San Marino alle prossime Olimpiadi estive. Alla grande partenza agli Europei di Maribor con un 74/75 ha fatto seguito un 47 nelle ultime due manche che ha costretto il sammarinese ad un shoot-off a sei dove a pagare dazio sono Ilnam e Kizilsu, protagonisti del successo della Turchia nella classifica a squadre ma tagliati fuori dalla Top Six continentale.
Già sicuri della partecipazione alla semifinale, sono stati proprio il croato Glasnovic e lo slovacco Kovacocy ad essere esclusi dalla corsa alla medaglia ed alla carta olimpica nella serie di 15 piattelli a sparo singolo. Restano così in corsa quattro tiratori per tre pass per Rio de Janeiro, considerato che Glasnovic e Pellielo già li avevano conseguiti nelle settimane precedenti. Proprio il migliore della qualificazioni si scopre il peggiore della semifinale, con tre errori nei primi cinque piattelli. Dopo dieci dei quindici piattelli della semifinale Stefano Selva ha commesso solo un errore e corre per il testa a testa con vista sul titolo europeo insieme a Pellielo, che non sbaglierà più chiudendo con uno strepitoso 14/15. Selva ha invece un calo, con due errori consecutivi al dodicesimo e tredicesimo piattello: si teme il peggio, la carta olimpica è a forte rischio. A salvare il sammarinese è uno slovacco, Kovacocy, che sbagliando il quindicesimo ed ultimo piattello fallisce l'aggancio a Selva con conseguente shoot-off con l'Olimpiade in palio.
Può esplodere la gioia sammarinese: Stefano Selva strappa il pass per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Non è finita qua: dopo un incredibile shoot-off tra Fernandez e Macek in cui è lo spagnolo a spuntarla dopo ben 14 piattelli. Nel medal match per la medaglia di bronzo la sfida è così tra il padrone di casa e Selva, che sbaglia due volte consecutivamente nei primi quattro colpi, tenendo tutto aperto fino all'ultimissimo piattello in cui Macek recupera concentrazione e precisione scoppiando il piattello che vale il gradino più basso del podio davanti al pubblico amico.
Giovanni Pellielo vince il suo terzo titolo continentale dopo sei cartucce di spareggio, mentre il tiro a volo sammarinese – oggi con Selva – si conferma di altissimo livello, peccato manchi sempre l'acuto di una medaglia che – girasse la ruota e lo facesse per bene – magari arriverà dove conta di più. In Brasile, intanto, ci andiamo.

LP