Logo San Marino RTV

I finalisti del "Bancarella Sport" a San Marino

28 mag 2010
I finalisti del "Bancarella Sport" a San Marino
I finalisti del "Bancarella Sport" a San Marino
Salgono in Repubblica i 6 finalisti del Premio Bancarella Sport per una presentazione voluta dal Panathlon Club di San Marino in collaborazione con le Segreterie di Stato alla Cultura e allo Sport. “Un evento che riempie d’orgoglio e che vorremmo diventasse una tradizione –ha detto nel saluto Fabio Berardi”. E poi spazio ai protagonisti. Firme di prestigio e giovani predestinati al successo. Alessandro Alciato in “Preferisco la Coppa” racconta un Carlo Ancelotti sconosciuto ai più. Dal rapporto col cibo alla gestione dei rapporti umani. L’ironia che lo ha fatto orgoglioso di vincere il primo trofeo inglese, il Community Shield, perché a forma di piatto. Il “Tackle nel deserto” di Luigi Guelpa è l’omaggio al calcio mediorientale, il messaggio che l’Islam non è solo Al Qaida, il pretesto per parlare di quei popoli e delle loro belle storie.
Già vincitore del Bancarella con “La Storia del Ciclismo”, Giampaolo Ormezzano tenta uno storico bis in bicicletta. “Giro d’Italia con delitto”. “Ho scritto delle cose e alla fine mi sono accorto che era un libro”, scherza l’autore con la solita verve.
“Ama il tuo nemico”. John Carlin scomoda Nelson Mandela. La sua battaglia contro l’Apartheid come la preparazione della madre di tutte le partite. “Il Mal d’Africa” è il fascino del mondo coloniale raccontato in prima persona da Lea Pericoli che nel continente nero ha vissuto. Là dove tutto può essere rimandato a domani e vivere di corsa è roba da poveracci. Lo sport raccontato ad un paese che legge giornali sportivi ma pochissimi libri. Il messaggio che il libro importante è quello che ti scegli non è arrivato agli studenti delle scuole. Assenti di giornata, che si sono persi una bella occasione.

Roberto Chiesa