Logo San Marino RTV

Gentile-Milano, è addio immediato: vicino accordo col Barcellona

5 dic 2016
Alessandro Gentile
Alessandro Gentile
Che il rapporto tra Alessandro Gentile e l'Olimpia Milano non fosse più così idilliaco si sapeva, ora però la rottura è stata messa per iscritto. L'ala classe '92 e i campioni d'Italia si separano, come recita un comunicato congiunto diffuso nel pomeriggio: finirà la stagione in un altro club. Salvo sorprese all'estero, in una squadra che disputa l'Eurolega: Sportmediaset parla di un accordo imminente col Barcellona, che potrebbe essere ufficializzato già in serata. Ovunque andrà, ci resterà fino alla prossima estate – il contratto con Milano scade nel 2018 – poi si vedrà.

Una decisione comune che mette la parola fine a una querelle partita l'estate scorsa, quando l'allora capitano si lamentò per il suo mancato passaggio agli Houston Rockets, in NBA. Ottenne solo la perdita della fascia, passata a Cinciarini. Uno strappo mai del tutto ricucito, come dimostrano le recenti reazioni del giocatore per qualche minuto di troppo in panchina e i conseguenti screzi con Repesa.

Arrivato a Milano nel 2011 da Treviso, Gentile è stato il più giovane capitano della storia del club: 2 scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana il suo bottino negli anni in rosso.

Questo il comunicato ufficiale firmato da Gentile e dal presidente del club Livio Proli:


"Il Presidente della Pallacanestro Olimpia Milano, Livio Proli ed Alessandro Gentile comunicano di aver concordato una soluzione che a breve consenta al giocatore di concludere la rimanente parte della stagione 2016/17 presso un altro club. La società Olimpia ringrazia Alessandro per il grande contributo apportato in tutti questi anni, augurandogli di poter trovare un percorso più consono alle sue aspettative ed al suo potenziale. Alessandro Gentile a sua volta ringrazia di cuore il sig. Giorgio Armani per l'opportunità ricevuta in questi anni nel suo progetto cestistico di Milano, la società Olimpia per il percorso agonistico fatto insieme e per i successi conseguiti, nonché tutti i tifosi dell’Olimpia per il grande affetto dimostratogli in questi anni".