Logo San Marino RTV

Giro Rosa, vince van Vleuten. A Vos l'ultima tappa

L'olandese della Mitchelton bissa il successo del 2018, quella della CCC-Liv fa poker di vittorie di frazioni.

14 lug 2019
Giro Rosa, vince van Vleuten. A Vos l'ultima tappa

I 120 km da San Vito al Tagliamento a Udine sono epilogo e sintesi perfetta del Giro Rosa 2019. La tappa – per la quarta volta in questa edizione – va a Marianne Vos, la vittoria finale invece è, proprio come l'anno scorso, di Annemiek Van Vleuten. Quello odierno è un trionfo totale e netto. Totale perché oltre alla maglia rosa l'olandese indossa virtualmente anche quella ciclamino della classifica a punti e quella verde della classifica scalatori. Netto perché tutto si è deciso già con la doppietta di successi nelle tappe 5 e 6: lo strappo sullo sterrato dei Laghi di Cancano le ha permesso di spodestare Niewiadoma, la cronometro di Teglio invece è valso l'allungo incolmabile.

Anche per un'agguerrita van der Breggen, cui non è bastata nemmeno la vittoria di ieri per cancellare quei 4' di ritardo. Van Vleuten l'ha marcata stretta e le ha ceduto il minimo sindacale, così la classifica finale parla di una forbice di 3' 45”. 6' 55” il vantaggio su Spratt, ultima componente del podio.

La certificazione del bis dell'olandese arriva in una tappa dalle svariate pretendenti alla vittoria. Comincia Quagliotto, portatasi dietro altre 14 cicliste in una fuga durata una ventina di km. Poi l'assolo di Gasparini, arrivata fino a 51” di vantaggio, e quello di Biannic, ripresa a 10 km dal traguardo. E in mezzo c'era stato pure il duopolio di Kasper e Plichta, crollate in fretta dopo aver staccato la carovana di 1' 21”. Tante pretendenti e solite braccia al cielo, perché il finale da tutte insieme appassionatamente premia ancora Vos: l'olandese strappa di prepotenza sull'ultima salita e va a far poker, mettendo un secondo tra sé e il duo  Brand-Kopecky. 4" dopo c'è l'azzurra Paladin.