Logo San Marino RTV

GP Formula 1: Congresso delle Federazioni Automobilistiche a Barcellona

11 ott 2006
Gran Premio di San Marino
Gran Premio di San Marino
E’ stato fissato per venerdì 20 ottobre, a Barcellona, il congresso mondiale delle Federazioni Automobilistiche: un appuntamento dove verrà illustrato il calendario ufficiale della prossima stagione di Formula 1. Sarà dunque quella la sede dove si conoscerà il destino del Gran Premio di San Marino, escluso a sorpresa dal calendario provvisorio. A poco più di una settimana dal congresso, al quale sarà presente anche il presidente della Fams, Stefano Valli, abbiamo cercato di fare il punto della situazione.
Ricordiamo che una delle condizioni principali imposte da Bernie Ecclestone per il reinserimento in calendario del Gran Premio di San Marino, era la ristrutturazione e l’ ammodernamento del circuito "Enzo e Dino Ferrari" di Imola. Nonostante lo stazionamento di 10 milioni di euro da parte del governo italiano, i lavori, programmati per l’inizio del mese di ottobre, non sono ancora partiti. Due invece le novità positive. Il 30 settembre sono stati pagati tutti gli arretrati, con un versamento di seicentomila euro al patron della Formula 1. Ha trovato, poi, conferma la notizia che due nuovi interlocutori - si tratterebbe di importanti aziende italiane - sarebbero disposti a rilevare la Sagis, la società che gestisce l’autodromo, pronti ad offrire precise garanzie sul futuro della gara di Imola. A spostare l’ago della bilancia verso la conferma del Gran Premio di San Marino potrebbe essere il colloquio che il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, ha avuto con Bernie Ecclestone a Shangai, in occasione del Gran premio di Cina. Vedremo se la storia della Ferrari, il fascino di Imola e la tradizione del Gran Premio di San Marino avranno la meglio sulla forza economica di quei paesi pronti a grandi investimenti per potersi assicurarsi un Gran Premio di Formula 1.
Poco più di una settimana e poi arriveranno le risposte definitive.