Logo San Marino RTV

L'Italia vola con Re e Crippa

Azzurri terzi dopo la seconda giornata

di Roberto Chiesa
11 ago 2019
L'Italia vola con Re e Crippa

Italia da brivido nella seconda giornata dei Europei. Gli azzurri in Polonia con l'obiettivo di difendere la categoria e brillantemente terza dopo la seconda giornata di gare. Due vittorie e tanti piazzamenti per una nazionale che fino ad aggi ha fatto più di quel che era accreditata. Non delude, ad esempio, uno dei grandi attesi. Davide Re che vince i 400, lo fa con una condotta di gara perfetta con tanto di cambio di marcia in un finale solo da controllare. Fa festa anche Yeman Crippa, sontuoso dominatore dei 5000 vinti a braccia alzate disperdendo la concorrenza. Le stelle non cadono, nella sera di San Lorenzo brillano anche più forte e fanno 2 su 2. Era dal 2009 che l'Italia non vinceva 2 gare nella stessa giornata. Punti preziosi arrivano anche nella gara dei 100 metri con Marcel Jacobs che parte timido e rimonta poderosamente tutti finendo secondo alle spalle del favorito, il francese Vicaut. Ottimo esordio con la nazionale assoluta per Stefano Sottile, terzo con 2,22 nella gara dell'alto vinta a sorpresa dallo spagnolo Miguel Angel Sancho, unico a valicare quota 2,26. Altri risultati non di primissimo piano, comunque utili a fissare la classifica arrivano il quarto posto di Filippo Randazzo nel lungo e il quinto di Sonia Malavasi nel Salto con l'Asta vinta dalla greca Stefanidi.  Grazie a questi risultati, l'Italia è terza dopo 22 delle 40 competizioni in programma. Gli azzurri sono dietro solo a Francia e Polonia, stasera si chiuderà il programma con l'obiettivo salvezza ora decisamente a portata di mano.