Logo San Marino RTV

Le squadre italiane ad aver vinto l'Eurolega

16 mag 2019
Le squadre italiane ad aver vinto l'Eurolega

L’Eurolega nel basket è l’equivalente della coppa dei campioni, oggi Champions League nel calcio; ho deciso di fare l’elenco dei club italiani che l’hanno vinta, per avere un quadro generale delle migliori squadre di club che abbiamo mai avuto nel nostro paese.

Milano 1965 – 66: tra i migliori giocatori spiccano Bill Bradley, grande talento universitario statunitense, futuro campione NBA, il pivot Massimo Masini, inserito nel 1991 tra i cinquanta migliori giocatori FIBA della storia e Cesare Rubini, l’unico allenatore italiano ad essere inserito nella Hall of Fame a stelle e strisce.

Varese 1969 – 70, 1971 – 72, 1972 – 73, 1974 – 75, 1975 – 76: furono cinque trionfi in sette anni, tra i protagonisti spiccano Dino Meneghin, considerato all’unanimità il miglior giocatore italiano della storia, probabilmente l’unico che sarebbe stato un grande protagonista anche in NBA; poi altri giocatori di grande livello furono il messicano Manuel Raga, il playmaker Aldo Ossola, il cannoniere statunitense Bob Morse, inserito tra i migliori cinquanta giocatori FIBA della storia nel 1991.

Cantù 1981 – 82, 1982 – 83: in questi due trionfi spiccano due grandi campioni italiani, il play maker Pierluigi Marzorati e un giovane Antonello Riva, che diventerà il più grande cannoniere italiano di sempre; entrambi figurano nella lista dei migliori cinquanta giocatori FIBA della storia.

Virtus Roma 1983 – 84: da menzionare lo statunitense Larry Wright, che ha avuto una buona carriera anche in NBA.

Milano 86 – 87, 87 – 88: tra i migliori cestisti di queste due vittorie figurano l’eterno Dino Meneghin, lo statunitense Bob Mcadoo, nonostante fossero entrambi invecchiati, ma ancora validissimi, d’altronde quest’ultimo fu tre volte capocannoniere e una volta miglior giocatore in NBA. Oltre a questi due totem c’era pure lo statunitense naturalizzato poi Italiano Mike D’Antoni, il play maker col computer al posto del cervello. Una volta diventato italiano, la squadra ha potuto ingaggiare un altro straniero, rinforzandosi ulteriormente. Questa è stata probabilmente la miglior squadra italiana della storia.

Virtus Bologna 1997 – 98: il leader della squadra era sicuramente Predrag Danilovic, il serbo con un carattere eccessivo, ma che non tremava di fronte a nessuna responsabilità, ma tutto il collettivo era ottimo, perché già a quei tempi si potevano tesserare molti stranieri e i vari Nesterovic, Savic e Rigadeau diedero un ottimo contributo. Da menzionare l’allenatore Ettore Messina, l’unico italiano ad essere stato allenatore in seconda in NBA.

Virtus Bologna 2000 – 2001: squadra diversa da quella di tre anni prima, con Ginobili miglior giocatore in assoluto, probabilmente il miglior giocatore che la squadra abbia mai avuto, a giudicare dall’ottima carriera avuta anche in NBA. Ottimo anche il resto della squadra, con Griffith, Smodis e Andersen. In panchina c’era sempre Ettore Messina. Questo fu però il canto del cigno del basket italiano, perché da questo momento in poi, la nostra pallacanestro subirà un lento ma inesorabile declino.


Andrea Renzi