Logo San Marino RTV

Mercato: caccia alla punta per il San Marino

28 dic 2004
Mercato: caccia alla punta per il San Marino
Fine anno a menù fisso, dopo i botti il mercato. I primi contratti potranno essere depositati dal 3 gennaio. Chi sarà tesserato entro il quattro debutterà con la nuova maglia la domenica 9. Tutto immutato (mancano i 5 giorni lavorativi necessari alle operazioni) per il turno infrasettimanale del 6. Attivo il San Marino su due fronti. Da una parte i dirigenti lavorano al nuovo contratto che Marco Pierobon firmerà tra qualche giorno, dall’altra partirà Louison e quindi la caccia alla punta resta aperta. Ma non sarà il ravennate Moscelli. Dalla società giallorossa invece, i titani prenderebbero volentieri il difensore Mussoni, ma la contropartita Proietti non è gradita. A meno di clamorosi ripensamenti, non se ne farà di nulla. E l’attaccante arriverà da un’altra squadra di C. Sempre in C2 il Forlì ha chiesto Procopio, che dopo un avvio un po’ incerto, si è guadagnato a San Marino i gradi dell’incedibile.
In C1 movimenti minori a Rimini. Il difensore Ferraro (che non trova spazio) potrebbe tornare a Pavia a sostituire Macellari dato in partenza verso Arezzo o Trieste. Si guarda attorno anche Catilina Aubameyang che il Milan dirotterà altrove. Da piazzare altri 4 giocatori (i giovani Casalboni, Nanni, Domeniconi e Paglialonga) rispediti al mittente dopo la rivoluzione d’ottobre a Riccione.
In serie B il Cesena è seriamente intenzionato a correre ai ripari. Il portiere dei sogni di Rino Foschi si chiama Alberto Fontana, ma potrà arrivare solo a giugno una volta scaduto il contratto a molti zeri che lo lega all’Inter. Foschi lavora ad uno scambio con la Salernitana: Indiveri in Campania, Brunner a Cesena. Due obiettivi in difesa: il centrale sampdoriano Carrozzieri che piace a Castori e il laterale del Chievo Pesaresi. In quel caso partirà Ingrosso. All’ala destra è ormai ballottaggio tra il palermitano Raimondi e il genoano Della Morte. In attacco il favorito a sostituire il partente Alberti è il sammarinese Selva. Le buone prestazioni in C e il modesto costo dell’operazione pare abbiano convinto i dirigenti bianconeri. In uscita muoveranno Fattori e Camillini verso Ferrara; Ingrosso, Indiveri e forse anche Ciaramitaro che pare non dispiaccia al Catanzaro.