Logo San Marino RTV

Milan-Cesena 2-0. I rossoneri a +4 sul Napoli secondo

24 gen 2011
Due a zero e ci mancherebbe, ma i numeri dicono e non dicono. Che il Milan capolista potesse e dovesse vincere non è uno dei segreti di Fatima, che il Cesena potesse e dovesse giocarsela è sintesi dei primi 40 minuti quando i bianconeri hanno la forza di chiedere alla gambe di girare a mille. Funziona il piccolo teorema di Ficcadenti. Raddoppio sistematico e ripartenze sulle fasce dove Malonga e Schelotto non sembrano risentire del paio di mesi di naftalina. Il Milan è supponente nell’atteggiamento e sufficiente nella sostanza. I tre davanti, ad esempio, si accendono ad intermittenza, ma quando premono il pulsante giusto il succo ha un altro sapore. Cucchiaio di Cassano per la corazzata-Ibra, Pellegrino alla disperata infila il disperato Antonioli. Dopo l’intervallo è un’altra partita. Milan in controllo e briciole o quasi al Cesena nel frattempo rivoltato dalle scelte di Ficcadenti. E peggiorato. Perché rinunciare alle fasce con l’unica figura tecnica in grado di far male al Milan e soprattutto perché Benalouine in campo se per stessa ammissione del tecnico deve crescere e lavorare. Mentre lavora sarebbe il caso giocassero altri.

Roberto Chiesa

Le altre partite della 21esima giornata hanno visto il Napoli mantenere il secondo posto in classifica grazie alla vittoria per 2-0
sul Bari. Gol di Lavezzi e Cavani. Fiorentina-Lecce 1-1, giallorossi in vantaggio grazie a Di Michele, pareggio di Gilardino. Bologna-Lazio 3-1. La squadra di Malesani recupera l'1-0 iniziale di Floccari, prima con Ramirez poi con la doppietta del capitano Marco Di Vaio. Sampdoria-Juventus 0-0 così come Chievo-Genoa. L'anticipo delle 12.30, Udinese-Inter, si è concluso con il punteggio di 3-1 per i bianconeri friulani, bravi a rispondere al gol di Stankovic al 16' del primo tempo. Zapata, Di Natale e Domizzi sotterrano i nerazzurri, in crisi di gioco e fiato. Sabato si sono giocate Roma-Cagliari 3-0, gol di Totti su rigore, Perrotta e Menez. Palermo-Brescia 1-0 con gol di Bovo e Parma-Catania 2-0. A segno Candreva e Giovinco.
In classifica Milan a +4 sul Napoli e a +6 sulla Roma. Inter a -9 con una partita da recuperare. In fondo alla classifica Lecce (20), Cesena (19), Brescia (18) e Bari (14).