Logo San Marino RTV

Pesaro: crisi e ultimo posto

27 nov 2016
Pesaro: crisi e ultimo postoPesaro: crisi e ultimo posto
Pesaro: crisi e ultimo posto - All'Adriatic Arena finisce 73-78 e ci si interroga sul futuro prossimo di questa squadra.
Ora non ci si può più nascondere: la Consultinvest Pesaro è in piena crisi. Terza sconfitta consecutiva, un solo successo nelle otto giornate successive alla vittoria all'esordio con Brescia. Quella che doveva essere la stagione del cambio di passo ed aspettative, rischia di essere la solita rincorsa ad una salvezza che sia il più possibile serena. Il problema è che segni di miglioramenti, questa squadra, ne ha fatti vedere davvero pochi. Nel primo quarto sono Jarrod Jones e Marcus Thornton a farsi notare per precisione dall'arco, ma è pur sempre Trento a chiudere avanti la frazione 23-22 con ben 8 punti di Filippo Baldi Rossi.

Le difese tornano a funzionare nei quarti centrali, dove la Consultinvest – scivolata anche sul -11 – ha avviato la rimonta grazie ai canestri di Ceron ed Harrow, agganciando la Dolomiti Energia a 51 per effetto della bomba di Thornton, che chiuderà con 16 punti a referto, secondo solo a Jones (18) in casa Pesaro.

La VL cerca e trova la soluzione da tre, ma quelli di Buscaglia sono bravi a non prestare il fianco agli avversari, mantenendo sempre in bilico il risultato. L'allungo decisivo è firmato da David Lighty, che mette 4 punti nel parzialino di 5-0 che la Consultinvest non riuscirà a colmare negli ultimi minuti, pur riportandosi sul -2 e palla in mano con Jarrod Jones.

Sono ancora Craft e Lighty a mettere i punti pesanti che significano ritorno alla vittoria – ad oltre un mese di distanza – per la Dolomiti Energia, che ha messo a nudo i problemi di una Consultinvest Pesaro a corto di soluzioni offensive e poco presente nella propria area per poter arginare gli ospiti, tornati in zona play-off. Discorso di classifica diametralmente opposto per la VL, agganciata da Cremona a quattro punti e da oggi ultima della classe. Manco a farlo apposta, tra sette giorni – al PalaRadi – si giocherà la sfida tra Vanoli e Consultinvest, che ci dirà tanto della reale identità della creatura di Piero Bucchi, ad oggi più corpo estraneo che macchina da corsa in un campionato livellato dietro le prime tre.

LP

Le interviste a: Maurizio Buscaglia (Coach Dolomiti Trentino) e Piero Bucchi (Coach Consultinvest Pesaro)