Logo San Marino RTV

Il rally di San Marino registra il record stagionale di iscritti

17 giu 2009
Rally
Rally
I bilanci come sempre si fanno alla fine, ma intanto il rally di San Marino conferma il suo fascino e il gradimento internazionale, per una gara che registra il record stagionale di iscritti.
Saranno infatti 90 gli equipaggi al via della 37esima edizione del rally di San Marino, quinta prova del campionato italiano e seconda del Trofeo Terra.
La principale novità è rappresentata dalla prova spettacolo, quasi due chilometri di tratto cronometrato e valido per la classifica generale, in programma venerdì alle 18 a Gualdicciolo.
Dopo oltre 20 anni dunque, il rally torna a fare tappa sul Titano con una prova speciale e torna anche la storica pedana di partenza ed arrivo, di fronte al Palazzo dei Congressi.
Un rally che prevede 9 prove speciali nella giornata di sabato, per un totale di 140 chilometri.
Dicevamo degli iscritti, con tutto il meglio del panorama italiano ed internazionale.
Da Renato Travaglia, leader del campionato tricolore al volante di una Skoda Super 2000, ai piloti ufficiali Paolo Andreucci su Peugeot 207 e Luca Rossetti su Fiat Abarth.
A proposito di ufficiali, proprio a San Marino ci sarà il debutto di Piero Longhi con la Skoda, in una gara che il pilota piemontese si è aggiudicato per ben cinque volte.
Da non sottovalutare la presenza di Andrea Navarra, particolarmente a suo agio sugli sterrati del San Marino e la nutrita pattuglia dei piloti di casa.
Da Denis Colombini a Daniele Ceccoli, da Federico Martelli ad Alex Raschi, leader della classifica delle due ruote motrici.
Tra i favoriti anche un big formato mondiale come Tony Gardemeister, ex ufficiale Suzuki e il finalndese Arminen, che partecipa quest’anno alla Subaru Cup.
Piloti che fanno del San Marino una gara unica, con al via quattro case ufficiali, Abarth, Peugeot, Skoda e Subaru.
L’attesa è grande, come lo spettacolo già garantito.

Plamiro Faetanini