Logo San Marino RTV

Rugby a 7, a Chiesanuova il San Marino fa l'en plein: Pisa superato in vetta

9 apr 2017
Rugby a 7, a Chiesanuova il San Marino fa l'en plein: Pisa superato in vettaRugby a 7, a Chiesanuova il San Marino fa l'en plein: Pisa superato in vetta
Rugby a 7, a Chiesanuova il San Marino fa l'en plein: Pisa superato in vetta - Nella terza tappa del Girone Tosco-Emiliano della Uisp i biancazzurri vincono quattro partite su qua...
A Chiesanuova si gioca per la terza tappa del Girone Tosco-Emiliano di rugby a 7 della Uisp e il San Marino sfrutta l'occasione per dare il là a una marcia trionfale verso la vetta. Quattro partite disputate – una in meno del previsto a causa del forfait del Carpi– e altrettanti successi. L'ultimo dei quali contro i Cinghiali Bianchi del Cus Pisa,battuti 19-14 e ricacciati al 2° posto in classifica generale dopo il sorpasso della giornata precedente.

Alle pesanti assenze di Giardi, Bastianelli e Ataei – gli ultimi due impegnati in Serie B – il San Marino replica arruolando alcuni elementi della sponda riminese dell'Unione. Salvo sorprese l'unico avversario pericoloso è il Pisa, e infatti i biancazzurri arrivano intonsi allo scontro diretto. Al pronti via il Porretta crolla 52-0, travolto dalle doppiette di Fralassi e Sacchetti e dalle mete di Cerchi, Michelotti, Pedrini e Babboni.

Poi è il turno del meno arrendevole Meldola, che alla marcatura di Gobbi replica con Celli e Cattani, portandosi sul 7-12. L'uno- due di Fralassi vale il contro-sorpasso San Marino ma i romagnoli passano ancora con Grazioli e non si portano a -2 solo per la trasformazione non riuscita a Garoia. E allora ecco le mete di Fiore e Parma per il definitivo 35-17, cui segue un comodo 38-0 sui Cinghiali del Setta griffato dalle doppiette di Babboni e Frisoni e dai sigilli di Sacchetti, Parma e Di Bisceglie.

Quindi il duello finale col Cus Pisa, l'unico capace di battere i sammarinesi nelle due tappe precedenti e avanti di un punto in classifica. E infatti la partita scivola via in equilibrio: al 1° una fuga a sinistra di Fralassi dà il vantaggio al San Marino, Bassi lo riagguanta. Biancazzurri di nuovo avanti con la meta di Alpi che però Fralassi non trasforma, così, quando il toscano Pagnoni schiaccia di nuovo l'ovale per poi fare centro in drop, è +2 Pisa. La beffa sembra dietro l'angolo, invece San Marino bussa ancora con Frisoni per il 19-14 e va di en plain, come nella prima giornata del Torneo.

Nel quale i Titani hanno vinto 12 partite su 13, conquistando 57 punti; il Pisa, che sul groppone ha due sconfitte contro il San Marino, segue a 55. Dietro il vuoto: il Porretta, terzo, è a quota 28.

RM