Logo San Marino RTV

San Marino calcio: l'analisi del lunedì

31 ott 2011
San Marino calcio: l'analisi del lunedì
San Marino calcio: l'analisi del lunedì
Test poco attendibile potrebbe sostenere qualcuno, il Lecco ha mostrato tutte le lacune palesate in questo primo scorcio di stagione, così come fece l’Alessandria contro la quale arrivò solo un pareggio. Ogni partita fa storia a se e quindi va sottolineata la prova convincente che ha portato ad un rotondo 4-1 agevolato anche dall’espulsione di Rebecchi. Il San Marino all’olimpico sa farsi rispettare. Gli undici punti attuali sono arrivati tutti in casa dove la squadra si sente più sicura e risulta meno fragile. Petrone senza troppi fronzoli ha fatto le scelte. Fiducia a Vivan, ieri pienamente ripagata. Fiducia al giovanissimo Farina che aveva favorevolmente impressionato con la Giacomense, e quanto meno risulta un porta fortuna: 2 incontri da titolare e 2 vittorie biancoazzurre. Pelagatti, riportato nel suo ruolo naturale di centrale difensivo, con Ferrero spedito in tribuna e Del Duca in panchina. Non è la vittoria sul Lecco la panacea di tutti i mali, questo convincente assetto, va riproposto nel test molto più probante di domenica a Poggibonsi, dove il tecnico, se vuole mantenere i tre under in campo, ieri Farina, Crivello e Villanova, dovrà rinunciare ad un big. Se Sorbera e Chiaretti recupereranno dai rispettivi infortuni si rendono necessarie rinunce importanti. Domenica a Poggibonsi arriva senza dubbio la prima vera svolta della stagione. L’esame severissimo ci dirà se i biancoazzurri hanno cominciato ad incanalarsi verso la strada che porta fuori dalle sabbie mobile. Senza le penalizzazioni il San Marino sarebbe terz’ultimo in classifica in piena zona retrocessione. Se questo è vero è altrettanto vero che i play off distano solo 6 punti. Poggibonsi ci dirà se la febbre è passata.

Lorenzo Giardi