Logo San Marino RTV

San Marino–Celano: 1–0

10 apr 2011
Petrone, conferma dieci undicesimi della squadra che ha piegato la Giacomense a domicilio. L’unica novità è il rientro di Gasparello che si riprende anche la fascia di capitano. I ritmi non sono altissimi, complice il gran caldo, per vedere la prima azione degna di nota, occorre attendere il 13°. Ruggeri, su calcio di punizione, trova Pelagatti ben appostato in area, colpo di testa che si alza sopra la traversa. Ligi, con un lancio dalle retrovie, mette in movimento Verachi, l’ex Cagliari opera un gioco di gambe che disorienta il diretto avversario, pronto il cross sul quale si avventa Sorbera, conclusione di prima intenzione e sfera fuori di poco. Si fa notare anche il Celano con Granaiola, sulla sua conclusione, Bicchiarelli si inarca e mette in angolo. Momento favorevole agli ospiti, ci prova anche Pacella, attento l’estremo difensore del San Marino. La miglior occasione di tutto il primo tempo arriva al 40°. Angolo di Gentili, sul quale irrompe il centrale difensivo Rapino, che di testa colpisce la traversa piena. San Marino anche fortunato. Ripresa, Petrone toglie Pigini ed inserisce Del Sole, sarà la mossa decisiva. Gasparello ci prova su calcio di punizione, respinge la barriera, proteste del San Marino per un fallo di mano che l’arbitro non ravvisa. Sul proseguo dell’azione, Gasparello di testa trova il muro della difesa abruzzese, che cade sul successivo cross dalla sinistra e il pronto intervento sotto misura di Salvatore Del Sole. Primo goal in maglia biancoazzurra per il centrocampista che poi commette l’ingenuità: si toglie la maglia per esultare, il giallo che scaturisce lo costringe a saltare la trasferta di Carpi, per squalifica. La reazione del Celano è tutta in questa conclusione di Bettini sulla quale è sempre vigile Bicchiarelli. Il San Marino vola in classifica e si porta a più 5 sul terzetto Poggibonsi, Prato e Giacomense ad oggi escluse dagli spareggi promozione.

l.g.