Logo San Marino RTV

Sei Nazioni, Italia-Irlanda 10-63: azzurri distrutti

11 feb 2017
Sei Nazioni, Italia-Irlanda 10-63
Sei Nazioni, Italia-Irlanda 10-63
Non bastano i 52mila dell'Olimpico per scuotere un'Italia distrutta con un perentorio 10-63 dall'Irlanda, che segna 9 mete tutte trasformate da Jackson. I verdi giocano 80' ad alta intensità, dominando in lungo e in largo e dimostrandosi nettamente superiori sia in touche che in mischia. Al 13° ecco la prima marcatura di Earls, poi l'Italia riesce finalmente a passare la metà campo e trova la punizione di Canna che vale il -4. Quella appena citata è l'unica sortita offensiva degli azzurri nella prima mezz'ora: in compenso in difesa i placcaggi sono un opzional e allora ecco che l'Irlanda bussa altre due volte con Stander e ancora Earls.

Quindi l'episodio che potrebbe rimettere in carreggiata i ragazzi di O'Shea
: touche più maul avanzante, Donnacha Ryan fa crollare il tutto prendendosi il giallo e regalando agli azzurri una meta tecnica trasformata da Canna.

Niente da fare, nemmeno il 10-21 e i 10' con l'uomo in più riportano in vita l'Italia: 3' e gli irlandesi trovano la doppietta di Stander che vale il punto bonus in classifica, chiudendo un primo tempo tutto sommato positivo rispetto alla ripresa. Tolta la solita generosità gli azzurri sono lenti, impacciati e inconcludenti, così gli ospiti dilagano col tris di Stander, la doppietta di Gilroy e la meta di Ringrose, che valgono all'Italia il ko col peggior scarto casalingo della storia del Sei Nazioni.

RM