Logo San Marino RTV

Serie A, VL Pesaro travolgente: con Caserta la salvezza è ipotecata

16 apr 2017
Serie A, VL Pesaro travolgente: con Caserta la salvezza è ipotecataSerie A, VL Pesaro travolgente: con Caserta la salvezza è ipotecata
Serie A, VL Pesaro travolgente: con Caserta la salvezza è ipotecata - I pesaresi volano a +4 su Cremona con tre partite al termine della regular season.
Non si sarà scansata Caserta, ma certo la differenza abissale di motivazioni rispetto alla Consultinvest, ha fatto tutta la differenza del mondo. Basti prendere l'inizio di partita, nel quale Pesaro vola sull'8-0 in un amen, guadagnando la doppia cifra di vantaggio appena dopo il primo canestro ospite.

Caserta è in campo per onor di firma e con Hazell la Consultinvest è già sul 24-8, toccando il +17 alla prima sirena quando la guardia newyorchese ha già messo qualcosa come 17 punti a referto col 6/7 dal campo.

Pesaro non molla l'osso e chiude la porta all'abbozzato, timido tentativo di rientrare in partita da parte della JuveCaserta, respinta con perdite dagli otto punti consecutivi di Marcus Thornton che portano la Consultinvest sul 42-26. Mai in pericolo gli uomini di Spiro Leka, che sfondano quota 20 punti di vantaggio per poi rientrare negli spogliatoi sul 51-33.

Ritmi più compassati nel secondo tempo, che si apre col parziale di 12-3 in favore dei campani, tornati nel frattempo a -10. La VL non si scompone e torna a fare il proprio gioco, in una partita ad elastico in cui il tabellone torna a segnare l'abbondante vantaggio di 17 punti sul 66-49 di fine terzo quarto.

Mancano motivazioni e punti agli uomini di Dell'Agnello per contestare una partita già vinta da Pesaro ancor prima di mettere piede in campo: i meriti della Consultinvest sono altrettanto evidenti, così come non si può non spendere due parole sull'innesto di Rotnei Clarke, il vero colpo salvezza di Pesaro, che ha trovato anche un ottimo Jeremy Hazell, capace di 20 punti nella giornata forse decisiva per mantenere la categoria.

Finisce 87-63
, con anche l'esordio di Michele Serpili nel finale di una partita che forse ha chiuso il duello salvezza. Quattro punti di vantaggio su Cremona e tre partite da qui alla fine: #VLchiamò, Serie A rispose.

LP