Logo San Marino RTV

La settimana da brividi del Real Rimini si apre con l’anticipo contro il Renato Curi

15 gen 2011
Iacobelli rinuncia a Pica e si affida alla coppia d’attacco Bettini- Granito. Gli abruzzesi, sei vittorie in trasferta, schierano l’ex juventino Cammarata, 36 anni e 8 gol in questa stagione. Quattro minuti e il Real, sblocca il risultato. Germanelli respinge con i pugni un cross di Granito, Palazzo di testa inventa una traiettoria che s’infila nell’angolo lontano. Secondo gol in campionato per il diciannovenne, scuola Fiorentina. La risposta del Renato Curi con il diagonale di Parmigiani, blocca Verì. Il numero uno dei romagnoli si ripete poco dopo sulla conclusione centrale di Mariani. Altro brivido al minuto 43, Fuschi sotto misura non inquadra la porta riminese. Secondo tempo, primo minuto e Bettini, mette il sigillo sulla partita. Nel gol del 2-0 c’è tutto, forza, lucidità e precisione. Il Real Rimini gioca sul velluto, nonostante le condizioni del Romeo Neri. Il 3-0 è una fotocopia del secondo gol. Bettini dalla stessa posizione firma la doppietta personale. Nel successo riminese c’è molto anche del portiere Verì, provvidenziale nel dire di no alla punizione di Napolano. I padroni di casa restano in dieci per il rosso a Giuseppe Serao, ma gli avversari non ne approfittano. Clamoroso l’errore di Parmigiani al novantesimo. Il trittico decisivo del Real si apre con una larga vittoria, Teramo e Rimini sono avvisate.

Palmiro Faetanini