Logo San Marino RTV

Con una suggestiva cerimonia, sono cominciati a Singapore i giochi della Gioventù

15 ago 2010
Con una suggestiva cerimonia, sono cominciati a Singapore i giochi della Gioventù
Con una suggestiva cerimonia, sono cominciati a Singapore i giochi della Gioventù
Tredici giorni di gare, per sognare una medaglia con i cinque cerchi olimpici. Si è aperta ufficialmente a Singapore, la prima edizione dei giochi della gioventù. Duecentocinque nazioni provenienti da tutto il mondo, per un totale di 3.600 atleti, di età compresa tra i 14 e i 18 anni. Le baby olimpiadi, come vengono simpaticamente chiamate, le ha volute a tutti i costi il presidente del Cio, Jacques Rogge. “Servono per istruire, per acquisire le virtù olimpiche e il senso di fair play- ha sottolineato - il numero uno dei comitati olimpici”. “È un piccolo passo – ha aggiunto Rogge – per migliorare ed educare la società”. Grandi propositi ed un ottima organizzazione, per una nuova iniziativa che ha già conquistato tutti, nonostante il gran caldo di questo periodo. La vetrina internazionale sarà di quelle prestigiose, sono infatti previsti oltre 400 mila spettatori. Ai giochi di Singapore, ci saranno anche 4 atleti sammarinesi, impegnati in 4 discipline diverse. Si tratta di Paolo Persoglia nel Judo, Matilde Simoncini nella Vela, Letizia Giardi nel Tennis Tavolo e pure portabandiera ed Elia Andruccioli nel Tiro a Segno. A guidare la delegazione sammarinese, il capo-missione Claudio Stefanelli e il presidente del Cons Angelo Vicini. Passione, avventura e divertimento, il futuro delle olimpiadi comincia da un isola, quella di Singapore.

Palmiro Faetanini