Logo San Marino RTV

La T&A si arrende nuovamente alla Fortitudo, ora ad un passo dallo scudetto

19 ago 2009
La T&A si arrende nuovamente alla Fortitudo, ora ad un passo dallo scudetto
La T&A si arrende nuovamente alla Fortitudo, ora ad un passo dallo scudetto
17-7. Un risultato che conferma l’ottimo momento di Bologna e la pessima partita di San Marino. Gara 4 della serie scudetto stravolge l’equilibrio che aveva caratterizzate le prime partite della finale con un punteggio eloquente che permette alla Fortitudo di piazzare il match point.
Bologna va subito in vantaggio con Infante che arriva a punto direttamente dalla prima. La T&A non replica e alla seconda ripresa la Fortitudo prende il largo piazzando altri quattro punti. Tocca a Dean Rovinelli dare la scossa ai campioni d'Italia, con un lungo solo homer nella parte bassa della seconda ripresa. La T&A da segnali di risveglio accorciando nell'inning seguente. La Fera tocca un singolo a sinistra seguito dal doppio di Duran che porta in terza il compagno. Vasquez batte al centro e fa segnare La Fera. Poi con Duran arriva il terzo punto per i titani. Bologna allunga di nuovo al quarto. Estrada concede un base ball a Garabito e un singolo a Infante. Bindi cambia. Con Ramirez sul monte Bologna segna altri due punti.
Tra la sesta e la settima ripresa la Fortitudo porta il punteggio sul 9-3. Dopo 6 inning completi, Matos lascia il posto a Victor Moreno. Il rilievo venezuelano esordisce con 3 out consecutivi, poi, all'ottavo, La Fera batte un doppio lungo la linea di sinistra, il neo entrato Suardi va al piatto, Vasquez riceve la base su ball e Max De Biase trova un triplo a destra. La volata di Imperiali porta a casa anche il prima base italo-argentino, per il 6-11.
Nell’ultimo inning la Fortitudo cancella le ultime speranze sammarinesi segnando sei punti per il 17-7 finale.
Questa sera gara 5 potrebbe incoronare Bologna o rilanciare le speranze di San Marino.

Elia Gorini