Logo San Marino RTV

Torna il Rugby Club San Marino, da domenica parteciperà al Torneo Seven della Uisp

3 feb 2017
Torna il Rugby Club San Marino, da domenica parteciperà al Torneo Seven della UispTorna il Rugby Club San Marino, da domenica parteciperà al Torneo Seven della Uisp
Torna il Rugby Club San Marino, da domenica parteciperà al Torneo Seven della Uisp - Si tratta di un campionato amatoriale a livello regionale: le sei partecipanti ospitano a turno un c...
A due anni dall'Unione col Rimini – dettata da una rosa insufficiente per affrontare in maniera autonoma la Serie C – il Rugby Club San Marino è pronto a tornare in campo. Stavolta però lo fa nella variante olimpica e snella della palla ovale, quella a 7. Più precisamente nel Torneo amatoriale della Uisp,Girone Emilia-Romagna. Un campionato nato un paio anni fa e oggi composto da sei squadre: oltre ai Titani – che saranno guidati dal giocatore/allenatore Franco Maiani - ci sono Meldola, Cus Pisa, Porretta, Carpi e i bolognesi dei Cinghiali del Setta. "A turno, ognuna delle sei squadre ospita un concentramento nel quale tutti affrontano tutti in partite da 10' - spiega Niccolò Cozza, giocatore e dirigente del San Marino - sommando le classifiche delle singole giornate si ottiene la graduatoria definitiva".

Si parte domenica a Bologna
- col primo allenamento svoltosi lunedì al Serravalle C - e si chiude a fine giugno, sfruttando le pause della Nazionale e quindi dei campionati italiani: a Chiesanuova si giocherà il 9 aprile. L'obiettivo di questo progetto – che essendo amatoriale non pregiudica l'Unione con Rimini - è chiaro: ricompattare l'ambiente dopo la “diaspora” del 2015. E allora ecco che il gruppo dell'Unione samma-riminese ritrova Navid Ataei, Mattia Bastianelli e Adrian Menicucci, i primi due militanti in Serie B con Romagna e Bologna 1928 e il terzo fermo dopo l'esperienza, sempre in cadetteria, con Pesaro. E con loro gli U18 Luca Giardi, Mattia Cerchi, Alan Michelotti e Matteo Babboni, equamente divisi tra giovanili di Rimini e Cesena.

Un'ottima notizia per il movimento e per la Nazionale, che a luglio volerà in Estonia per l'Europeo Division C di Seven. "Il fatto di avere una nazionale di rugby a 7 è un altro dei motivi che ci ha spinto a partecipare a questo campionato - aggiunge Cozza - infatti l'allenamento di lunedì si è svolto sotto la supervisione del CT Jorge Gutierrez".

Nel servizio l'intervista a Niccolò Cozza.

RM