Eurolega, Milano comincia il ritorno schiacciando il Buducnost: 111-94

4 gen 2019
Eurolega, Milano comincia il ritorno schiacciando il Buducnost: 111-94 - Contro l'ex Repesa, l'Olimpia mette le cose in chiaro fin dal primo quarto, chiudendo in fretta la c...
Ironia della sorte, la prima da ex Milano di Repesa si tiene proprio al Forum, anche se di fatto la partita dura giusto una manciata di minuti. L'Olimpia comincia con un 15-2 che è anche la fine del tutto, perché il Buducnost non riesce più a riaprirla e cede 111-94. Per l'Olimpia è il primo successo a tre cifre di questa Eurolega, ottima risposta a un finale di 2018 che ha portato scivoloni in serie in coppa e primo stop in campionato. Vittoria schiacciante resa ancor più significativa dall'assenza di Nedovic e dalla presenza di un Tarczewski a mezzo servizio, che stringe i denti nonostante un pollice destro da operare.

Unico neo i troppi punti concessi agli ospiti. Peccatuccio veniale in fin dei conti, perché, come detto, si decide tutto nel primo quarto, nel quale Milano è chirurgica al tiro – 7/10 da tre e 16/23 complessivo – e scappa anche a +18. Il grosso della scena è per Kuzminskas, che nel periodo in questione fa 4/4 dall'arco e segna 14 dei suoi 19 punti. A fargli compagnia nell'allungo ci sono le triple dello specialista Bertans e un James subito in doppia cifra: entrambi chiudono a quota 17, con l'americano che ci mette anche 8 assist.

Nel secondo quarto il Buducnost proverebbe pure a rientrare in corsa, affidandosi, oltre che al solito Earl Clark da 16 punti, ai nuovi innesti. Ossia l'ex Avellino Cole – 17+7 assist – e il classe '99 Goga Bitadze, che al di là del ruolo ha tutta l'aria di essere un nuovo Doncic. Il centro georgiano è alla sua seconda partita in Eurolega ma sfoggia sicurezza e astuzia da veterano, tradotte in 23 punti – da aggiungere ai 17 segnati al Bayern – e 8 rimbalzi.

Numeri comunque al vento, perché col passare dei minuti Milano trova anche la doppia doppia di Gudaitis – 14+12 rimbalzi – e i 20 di Micov: con l'ingresso in partita dei due il distacco non scende mai sotto il +9 e nella ripresa è costantemente a due cifre.

RM