Logo San Marino RTV

Eurolega, rimontone del Fenerbahce sul CSKA. Ok Efes, Olympiacos e Baskonia

19 dic 2018
Fenerbahce-CSKA MoscaEurolega, rimontone del Fenerbahce sul CSKA. Ok Efes, Olympiacos e Baskonia
Eurolega, rimontone del Fenerbahce sul CSKA. Ok Efes, Olympiacos e Baskonia - A Istanbul i russi vanno anche sul +15, nella ripresa però la capolista ristabilisce le gerarchie.
Per un tempo il CSKA Mosca mette a ferro e fuoco Istanbul e s'illude di tornare in vetta, invece nella ripresa la capolista Fenerbahce gli concede solo 27 punti, lo ribalta e lo stende 79-75, staccandolo. Per i turchi gran prova corale con annessi acuti di Vesely da 10 rimbalzi e 19 punti, 9 dei quali in un primo quarto che però è roba ospite. Hackett è incontenibile, apre il tutto da tre e poi assiste il 6-0 di De Colo, che non segnerà più. 8 punti dell'azzurro, 8 di un Hunter infallibile ed è +12, che nel secondo, con Clyburn a metterne altri 9, diventa +15. È il massimo vantaggio CSKA, ma sul buzzer beater da tre di Guduric – 15 punti con 3/3 dall'arco – la musica cambia. Dopo il riposo i russi non segnano per 6', mentre i 9 punti di Datome e Melli, uniti a quelli di Vesely e ancora Guduric, valgono 16-0 e sorpasso. Tenuta in vita dagli errori turchi in lunetta, Mosca si riprende con 7 punti di Rodriguez e torna a +7 grazie all'8-0 firmato da Clyburn - top scorer ospite a quota 17 – e Hunter, reggendo fino al 37°. Qui il Fener si fa dominate a rimbalzo, concede solo un altro libero e va a vincere. A 90” dalla fine c'è il pari di Datome, Vesely mette la freccia in avvio di ultimo minuto e Sloukas – altro big di serata – la chiude coi liberi del +4, arrivati a 10” dalla sirena dopo una pallaccia persa da Peters.

Il CSKA cade ed è nel mirino dell'Efes, che travolge 106-68 il Buducnost. Beaubois – 22 punti – e Simon – 15+7 rimbalzi e 5 assist – scavano il solco fin da subito, anche se il colpo di grazia è il 22-0 del terzo quarto. Bene anche Moerman – 13+6 rimbalzi – e Motum – 17+7 rimbalzi – di là ce ne sono 21 di Earl Clark. Resta nella scia dei turchi l'Olympiacos che espugna 69-60 Barcellona. A fissare le distanze sono, in avvio di ripresa, le triple di Spanoulis e Papanikolaou e i 5 di Milutinov, man of the match per distacco con 18 punti e 14 rimbalzi. Barça raggiunto sul bordo dei playoff da Baskonia, che sul parquet di Gran Canaria soffre solo nel primo quarto, poi sale gradualmente e passa 84-71. Dirige Vildoza, mentre Janning, Shields e Granger ne combinano 47.

RM