Logo San Marino RTV

Eurolega, un tentativo sarà fatto. I campionati nazionali verso l'annullamento

di Roberto Chiesa
27 mar 2020
Eurolega, un tentativo sarà fatto. I campionati nazionali verso l'annullamento

'Whatever it takes'. Cita Mario Draghi il board di Eca per dire che la priorità è quella di finire l'Eurolega, costi quel che costi. Finirla secondo la formula classica semplicemente riprogrammando le date anche allungando i tempi. Un auspicio più che un progetto perché la impossibilità di riprendere l'attività in tempi brevi di fatto rende questo molto complicato. Pensare infatti di muovere squadre in giro per l'Europa, ora, è quanto di qui lontano dalle disposizioni di autorità sanitarie e governi locali. Appeso a un filo anche il campionato di serie A. La Lega Basket conferma l'intendimento di portare tutto a compimento riprendendo a metà maggio e magari ridurre i play off ad una semplice final eight. Ma la fuga dei giocatori stranieri, americani in primis, tornati in massa nei rispettivi paesi fanno si che l'ipotesi stop definitivo avanzi con energia. Con tutta una serie di problematiche correlate anche in questo caso. Ad esempio assegnazione dello scudetto, piuttosto che retrocessioni o criteri di rispescaggio e composizione del campionato 2020-21. 

Campionato addio in serie B, almeno è quanto chiedono 46 società su 63 che hanno inviato una missiva  al Presidente della FIP Gianni Petrucci. Parallelamente i club firmatari del documento hanno sollecitato il governo a intervenire a sostegno di chi in data 28 febbraio fosse in regola con i rimborsi.  La Fip sta inoltre studiando come procedere per arrivare alla neutralizzazione dei campionati di serie C in un girone del quale sono impegnati i sammarinesi della Tiss'You, quelli regionali e giovanili. Non sussistendo più i presupposti per portare la stagione al termine, si va verso l'annullamento di tutte le gare giocate annullando promozioni e retrocessioni.